Atalanta, Percassi: «Le Nazionali sono un handicap, calciatori distrutti»

Iscriviti
Atalanta Percassi
© foto www.imagephotoagency.it

Antonio Percassi ha parlato all’inaugurazione del nuovo Atalanta Store

Antonio Percassi, presidente dell’Atalanta, ha parlato all’inaugurazione di un nuovo Atalanta Store. Tra gli argomenti trattati, anche i troppi impegni dei calciatori con le Nazionali.

NAZIONALI – «Un conto è fare sei giorni di allenamento e poi giocare, un conto è avere 16 nazionali via per quindici giorni. È un’altra storia. Il mister sa meglio di me come rimediare, ma è un handicap che succede a noi come ad altri. I calciatori arrivano che sono distrutti, c’è da tenerne conto». 

INVESTIMENTI – «A livello europeo c’è una grande curiosità nello scoprire il mondo Atalanta. Siamo in un momento di grandissima difficoltà, ma in un momento così, in cui quasi nessuno investe, noi invece abbiamo avuto l’opportunità di farlo. Le aziende vanno avanti, però bisogna fare le cose come si deve». 

OBIETTIVI – «Dobbiamo tenere i piedi per terra ed essere forti tra le provinciali. Siamo una società piccola, quello che abbiamo fatto è straordinario. Dobbiamo mantenere umiltà e concentrazione. Se siamo riusciti ad arrivare fin qui è grazie al mister, a chi lavora nell’Atalanta e ai ragazzi».