Aubameyang-Dortmund è rottura: «Non capisco perchè mi abbiano sospeso». E il Milan spera

aubameyang
© foto www.imagephotoagency.it

Pierre-Emerick Aubameyang è tanto talentuoso in campo, quanto indisciplinato e difficile da gestire al di fuori del rettangolo verde. Il Borussia Dortmund ne sa qualcosa

Che Aubameyang, antagonista di Lewandowski per il trono di Bundesliga,sia uno dei migliori cannonieri degli ultimi anni non ci sono dubbi. Tant’è che il calciatore di proprietà del Borussia Dortmund è finito nel mirino dei top club europei. Ma i suoi comportamenti hanno messo, spesso e volentieri, in difficoltà il club giallonero. Basti pensare, ad esempio, al viaggio non autorizzato di Pierre-Emerick a Milano lo scorso anno. Ma c’è di più.

Il calciatore, come si evince anche dal profilo Twitter del Borussia Dortmund, è stato sospeso e non convocato per il match di campionato contro lo Stoccarda. E’ arrivata, quindi, la pronta risposta del centravanti attraverso le pagine della Bild: «Lo scorso anno ho compreso la decisione del club, stavolta invece proprio non ci riesco. Non era mia intenzione arrivare tardi all’allenamento». Confermando, di fatto, i rumors relativi alla causa scatenante di questa sospensione: i ripetuti ritardi alle training session nonchè alcuni screzi avuti con i compagni di squadra. Episodio che allontana sempre più Aubameyang dal Dortmund e il Milan gongola all’idea di rivederlo in rossonero.