Balbo: «Ripresa serie A? Sì, ma senza falsare le regole»

Delrio Emergenza Coronavirus
© foto www.imagephotoagency.it

Abel Balbo, ex attaccante della Roma, è intervenuto ai microfoni de Il Corriere dello Sport per parlare dell’emergenza coronarivus

Abel Balbo, ex attaccante della Roma, è intervenuto ai microfoni del Corriere dello Sport per parlare dell’emergenza coronarivus che sta colpendo anche l’Argentina:

«I miei familiari stanno bene per fortuna, ma è adesso è cominciato il lockdown anche in Argentina. Il Sudamerica non è l’Europa, non esistono strutture sanitarie all’altezza. Gli italiani sono sempre tacciati di pressappochismo, ma non in questa storia. Si sono dimostrati un popolo serio e affidabile».

RIPRESA – «Spero solo che non si falsino le regole. La serie A deve essere giocata per intero, a costo di chiudere a dicembre. Qui ognuno tira l’acqua al suo mulino. Europeo? Si troverà una formula per accorciare la stagione. Mi taglierei lo stipendio, ma con buon senso. Un giocatore di C non deve subire l’impatto della crisi».

ROMA – «Dipende dal signor Friedkin. Non so a che punto sia la trattativa, né che progetti abbia. Con questa gestione si punta solo al quarto posto».