Bertolini: «Il movimento femminile è importante, ripartiremo quando sarà possibile»

Iscriviti
Bertolini
© foto www.imagephotoagency.it

Milena Bertolini ha parlato alla Gazzetta dello Sport del movimento del calcio femminile. Le parole della ct azzurra

Milena Bertolini, ct della Nazionale femminile, è stata intervistata da La Gazzetta dello Sport.

CORONAVIRUS E IL MOVIMENTO – «Il movimento femminile è importante. La virologa Ilaria Capua dice che le donne sono più forti e torneranno prima a lavorare, quindi chissà, magari torneremo anche prima in campo. Il virus ci ha messo di fronte alla fragilità del sistema calcio. Questo è un momento drammatico, ma è anche l’occasione per progettare qualcosa di nuovo. Un sistema che badi all’etica, che non metta soltanto delle toppe. Bisogna pensare a un calcio che sia in grado di autosostenersi. A una riforma che tenga dentro non soltanto lo sport femminile, ma il calcio cosiddetto minore, il calcio giovanile, la Lega Pro. È il momento di rilanciare l’attività di base».

RIPARTENZA CALCIO FEMMINILE – «Ripartiremo quando sarà possibile, non si lascia per strada quello che si è conquistato».

EUROPEO FEMMINILE NEL 2021 – «Mi auguro che sia possibile. L’anno prossimo sarà pienissimo, fra Europeo maschile, Olimpiade e altro. Spero che ci sarà spazio per il calcio femminile, con la necessaria risonanza mediatica»