Boban attacca: «Rangnick? Non siamo stati avvisati. E’ stato irrispettoso e inelegante»

Iscriviti
Maldini Boban
© foto www.imagephotoagency.it

Zvonimir Boban attacca apertamente Gazidis sulle pagine della Gazzetta dello Sport. Queste le parole del dirigente

Zvonimir Boban in una lunga intervista concessa alla Gazzetta dello Sport non va per il sottile e prende una posizione molto forte nei confronti delle voci delle ultime settimane e, soprattutto, sulla questione Rangnick.

RANGNICK – «Il fatto che parliamo di queste cose non fa bene a nessuno, soprattutto alla viglia di una partita importante, come sono tutte quelle che stiamo giocando adesso. La cosa peggiore è che avviene in un momento in cui si vede un grande lavoro da parte di Pioli. Non averci avvisato è stato irrispettoso e inelegante. Non è da Milan. Almeno quello che ricordavamo fosse il Milan».

MALDINI – «Sono felice di condividere e vivere questo tempo con un grande amico con il quale ho sognato di lavorare da tempi lontani. Paolo come nessuno rappresenta la storia e l’appartenenza al Milan, è una persona per bene, ha classe ed è ormai un dirigente credibile e capace. La cronaca dei fatti? Il mercato estivo è stato molto dinamico e alla fine positivo, poi c’è stato un inizio del campionato molto insoddisfacente per il quale ci prendiamo tutte le responsabilità, dopo di che il cambio di allenatore, e la costruzione di una base solida per un progetto che è stato pensato per almeno tre anni. Questa è la sintesi del nostro lavoro, finora»