Connettiti con noi

Bologna News

Bologna, Ferguson: «Una volta con i tifosi molto vicini rissa»

Pubblicato

su

Il racconto di Lewis Ferguson su un andetto con i tifosi del Bologna: «Una volta abbiamo rischiato una Royal Rumble»

Intervenuto sul podcast Open Goal, lo scozzese Lewis Ferguson ha raccontato un anedotto su una situazione molto tesa che era capitata con i tifosi del Bologna. Di seguito le sue parole.

«Sono uscito dalla porta principale del campo d’allenamento, c’era un gruppone di ultras e dei miei compagni, in piedi, un po’ distanti. Nessuna security. Questa gente faceva davvero paura: ragnatele tatuate sul volto, erano pieni di tatuaggi pazzi che li rendevano spaventosi. Non capivo cosa urlassero in italiano, ma erano davvero arrabbiati. Ho pensato che fosse tutto esagerato, la situazione era tesa e fuori controllo, poteva scatenarsi una specie di Royal Rumble! A un certo punto uno di loro ha iniziato a dire qualcosa tipo che non lavoravamo abbastanza, qualche giocatore ha risposto e stava per scattare una rissa. A quel punto Medel ha scelto il più grande tra gli ultras e voleva vedersela con lui, uno contro uno… Hanno dovuto trattenerlo gli altri! Mai vissuto nulla del genere, ma i miei compagni mi hanno detto ‘Benvenuto in Italia».

News

video