Calcio femminile, Sara Gama: «In Italia c’è una discriminazione di genere!»

sara-gama-italia
© foto www.imagephotoagency.it

Sara Gama ha parlato del professionismo nel calcio femminile: «In Italia siamo dilettanti, non ci riconoscono i diritti che ci spettano»

Il capitano di Juventus Woman e della Nazionale Sara Gama ha rilasciato dichiarazioni importanti a margine dell’evento L’importante è pareggiare, sul professionismo nel calcio femminile: «Oggi in Italia c’è una discriminazione di genere che non permette a nessuna atleta di essere professionista. La gente non sa che noi siamo dilettanti».

«Io a 30 anni non ho i contributi, se non quelli che mi sono stati versati quando giocavo in Francia, e non ho tutele assicurative. Non possiamo riempirci la bocca dicendoci quanto siamo brave e poi non riconoscerci i diritti che ci spettano».