Inter, salta Imbula? C’è Felipe Melo | Ts

© foto www.imagephotoagency.it

Oggi il giorno di Zukanovic: andrà Schelotto al Chievo

Dopo aver fallito l’assalto a Geoffrey Kondogbia, Nelio Lucas vuole farsi perdonare assicurandosi Giannelli Imbula. La strategia del boss della Doyen Sports, advisor tecnico del Milan, è chiara: portare il centrocampista dell’Olympique Marsiglia al Porto per 22 milioni di euro e tra un anno al club rossonero. L’inserimento ha fatto irrigidire l’Inter, che sembrava ad un passo dal centrocampista francese, e cominciato a far tentennare il calciatore. La società nerazzurra non ha gradito e, quindi, ha fatto sapere di non voler modificare la propria offerta di 20 milioni di euro, pagabili dopo 18 mesi di prestito. Non intende partecipare ad aste l’Inter e, quindi, gli intermediari hanno intensificato i contatti con il padre e l’avvocato di Imbula. L’alternativa, secondo Tuttosport, resta Felipe Melo, per il quale era stato raggiunto un accordo per un contratto biennale da 2,5 milioni di euro a stagione più bonus. Sedotto e abbandonato dall’Inter, il centrocampista brasiliano ha mostrato nervosismo negli ultimi giorni per l’andazzo degli eventi, ma l’Inter è sicura di poterlo portare alla corte di Roberto Mancini.

GLI ALTRI AFFARRI – Oggi, invece, potrebbe essere il giorno di Zukanovic all’Inter. «Credo e spero che già lunedì potremo chiudere con l’Inter, c’è da sistemare ancora qualche aspetto, soprattutto quello economico», ha dichiarato il direttore sportivo del Chievo, Nember. Nell’affare entrerà Schelotto, per il quale la società clivense compenserà l’ingaggio con i soldi in arrivo da Milano. Al momento ballano 500 mila euro. L’affare, che dovrebbe chiudersi per 1,8 milioni di euro più il cartellino di Schelotto, potrebbe essere finanziato dalla cessione di Biraghi, considerato dall’Augsburg il sostituto ideale di Baba. L’operazione porterà 3 milioni di euro nelle casse dell’Inter, che intanto sta perfezionando la trattativa per prendere Montoya in prestito biennale con riscatto a 8 milioni di euro. Rivoluzione sulle fasce, dunque: Santon dovrebbe andare alla Roma, Nagatomo potrebbe partire in caso di offerta congrua. Infine, tra oggi e domani verrà ufficializzato il rinnovo di Ranocchia fino al 2019.