Calendario Serie A: definiti gli orari, i calciatori non vogliono giocare al pomeriggio

Delrio Emergenza Coronavirus
© foto www.imagephotoagency.it

Calendario Serie A: definiti i tre orari per le gare infrasettimanali e del fine settimana. No dei calciatori al pomeriggio

Il calendario della ripartenza della Serie A è quasi pronto. Come racconta La Gazzetta dello Sport, domani la Lega di serie A lo ufficializzerà. I calciatori continuano a opporsi alla finestra pomeridiana, ora spostata alle 17.15. Gli orari previsti sono due per i turni infrasettimanali (19.30 e 21.45) e tre per i fine settimana (17.15, 19.30, 21.45). Domani dovrebbe essere fissato il programma fino alla metà di luglio con tanto di anticipi e posticipi. L’ultima giornata sarà disputata, invece, lo stesso giorno alla stessa ora.

Il ritorno in campo è previsto per il 20 giugno. Nessun anticipo a venerdì 19. I quattro recuperi della 25ª giornata saranno spalmati su due giorni: si dovrebbe cominciare con Torino-Parma alle 19.30, per poi lasciare spazio a Verona-Cagliari alle 21.45. Domenica 21, invece, agli stessi orari: prima Atalanta-Sassuolo, poi Inter-Samp. Da martedì 23 si ricomincerà con la giornata numero 27, quella che propone come scontro più alto in classifica quello fra Atalanta e Lazio.Il traguardo è fissato per domenica 2 agosto.

La Coppa Italia? La finale rimane il 17 giugno (nel 50° anniversario di Italia-Germania 4-3) ma le squadre coinvolte hanno chiesto di anticipare le semifinali al 12 giugno. Il governo dovrebbe dare il suo assenso.