Caputo si racconta: «A Conte sarò grato per tutta la vita. Su De Zerbi…»

© foto www.imagephotoagency.it

Cicco Caputo si è raccontato nel corso di un’intervista rilasciata a AM Motori e stili di vita. Le parole del bomber neroverde

Nel corso di un’intervista rilasciata a AM Motori e stili di vita, Ciccio Caputo si è raccontato tra passato e presente. Le sue parole.

IDOLO – «Quando ero piccolo non avevo un idolo vero e proprio, però apprezzavo tantissimo Del Piero. Mi è sempre piaciuto, oltre che per le straordinarie qualità tecniche, per l’equilibrio mentale, la professionalità e l’attaccamento alla maglia della Juventus. Purtroppo non sono ancora riuscito a conoscerlo, magari se arrivo ai 20 gol lo contatto per domandargli qual è il segreto per vivere con equilibrio una carriera così lunga ad alti livelli».

CONTE E DE ZERBI – «A Conte sarò grato per tutta la vita. Mi ha fatto esordire in serie B a Bari e in quella partita realizzai una tripletta e in seguito mi ha voluto a Siena. Mi ha insegnato l’importanza dei sacrifici, con lui arrivi a casa sempre “cotto”. Ritrovare Conte in futuro sarebbe un sogno perché molto probabilmente vorrebbe dire essere arrivati in Champions. Conte e De Zerbi per carattere e carisma sono simili mentre idee e principi di gioco sono differenti. De Zerbi ci sta trasmettendo un’idea di calcio difficile, ma bellissima. Mai un lancio lungo, tanto possesso e grande movimento»