Caso Catania, Lotito: «Ecco la verità»

© foto www.imagephotoagency.it

Il d.g. dell’Ischia, però, ipotizza un coinvolgimento del patron della Lazio

Intervenuto a margine dell’assemblea di Lega Pro, che ha bocciato il bilancio 2013/14, il direttore generale dell’Ischia ha parlato da Firenze degli scandali che caratterizzano il calcio italiano e del ruolo del presidente della Lazio e consigliere federale Claudio Lotito: «E’ il factotum del calcio nazionale, quindi non escludo che possa essere coinvolto anche in questo marciume che sta emergendo dagli atti della Procura della Repubblica di Catania. Lotito continua a dare a tutti dei visionari, continua a respingere le accuse, dicendo che lui non c’entra niente con tutto questo schifo che sta emergendo , ma il caso vuole che lui sia sempre al centro dell’attenzione», ha dichiarato Pino Iodice.

LA REPLICA – Non è tardata ad arrivare la risposta del patron biancoceleste: «Ma quale maga! Pulvirenti si lamentava di mille guai personali e familiari che gli erano capitati e io gli ho consigliato il nome dell’esorcista. E’ facile da verificare, emerge dagli atti. Quando mi ha confidato i suoi problemi, ho preso informazioni da un sacerdote di Catania e gli ho suggerito l’esorcista. Pulvirenti mi ha chiesto appuntamenti col credito sportivo, con un amministratore delegato di una banca e con il Chievo. Questa è la verità ed è tutto riscontrabile negli atti dell’inchiesta».