Connettiti con noi

Fiorentina News

Castrovilli: «Tonali è un predestinato, Zaniolo ha un potenziale incredibile e su Barella e Sensi…»

Pubblicato

su

Castrovilli Fiorentina

Gaetano Castrovilli ha parlato alla Gazzetta dello Sport descrivendo i migliori centrocampisti italiani. Le sue parole

Gaetano Castrovilli ha parlato dei migliori centrocampisti italiani, elencandone le qualità. Queste le parole del giovane giocatore della Fiorentina sulle pagine della Gazzetta dello Sport.

MANCINI – «Cosa mi ha colpito? Oltre alla sua umanità e le sue grandi competenze e conoscenze calcistiche mi ha stupito la sua fiducia nei giovani. Lui crede davvero nelle nuove generazioni del calcio italiano e lo conferma l’età media della nostra Nazionale nell’ultimo periodo».

BARELLA – «Ricordo quando ho giocato con lui in una selezione Under 16. Barella è un condensato di energia, ha doti fisiche fuori dal normale. Una potenza che abbina a qualità tecniche. E’ un interprete moderno del ruolo».

SENSI – «La sua statura lo rende molto agile infatti è bravo nel liberarsi dall’uomo e da marcature asfissianti. Ha anche un’ottima visione di gioco e un grande piede. Che gli permette di confezionare lanci millimetrici e di essere micidiale nei calci da fermo. Stava disputando una stagione incredibile peccato che sia stato frenato dagli infortuni».

PELLEGRINI – «Grande tecnica, concretezza, abilità nel servire assist e nel farsi trovare al posto giusto in fase conclusiva. Quest’anno grazie a Fonseca ha trovato una nuova dimensione e un nuovo ruolo che lo rendono ancora più europeo come tipologia di centrocampista».

ZANIOLO – «Doti fisiche uniche. Che si sommano a tecnica e fantasia. Sono contento che l’Europeo sia stato rinviato. E’ una vetrina che Zaniolo merita.Il giocatore giallorosso ha un potenziale incredibile».

TONALI – «E’ un predestinato. Si parla di lui già da qualche anno nonostante sia giovanissimo. Possiede una formidabile visione di gioco».

LOCATELLI – «E’ un ragazzo umile con i piedi per terra. E’ un centrocampista elegante e tecnico. Locatelli sta maturando, sono convinto che in futuro farà le fortune della Nazionale».

VERRATTI – «E’ un calciatore universale, uno dei più forti del Mondo. Verratti nonostante sia ancora giovane ha già maturato grandi esperienze a livello internazionale. Ha una tecnica raffinata che utilizza nelle due fasi di gioco».

ANTOGNONI«Indossare la sua 10? Per me sarebbe fantastico. So quanto la maglia numero 10 sia importante per Firenze. E i campioni che l’hanno indossata. Da Antognoni a Baggio; da Rui Costa a Mutu. Poter realizzare quello che ha fatto Antognoni con la maglia della Fiorentina e della Nazionale sarebbe fantastico per me. Io ho la fortuna di vederlo quasi ogni giorno e di ascoltare i suoi consigli. Tutto questo non può che aiutarmi. Vi confesso che quando Montella mi paragonò ad Antognoni non ci credevo. Neppure dover aver sentito la registrazione delle sue parole».

Advertisement