Connettiti con noi

Fiorentina News

Commisso: «Mercafir è stata una buffonata, Vlahovic non lo vendo»

Pubblicato

su

Rocco Commisso analizza la situazione della sua Fiorentina facendo il punto sulla questione stadio e il futuro di Dusan Vlahovic

Il presidente della Fiorentina Rocco Commisso è intervenuto alla trasmissione “Radio anch’io sport”. Ecco le sue parole.

MERCATO – «Io sono soddisfatto. Tutti stanno facendo bene, come mercato abbiamo finito a meno di sorprese».

FIORENTINA – «Guardiamo la realtà. La realtà è che che quando sono arrivato la Fiorentina si è salvata all’ultima giornata. Il primo anno abbiamo portato la squadra dal sedicesimo al decimo posto, nessuno in Italia al primo anno ha ottenuto un risultato così grande. Quest’anno non siamo partiti bene ma otto partite fa eravamo al 17esimo posto e ora siamo all’11esimo posto».

OBIETTIVI – «Sto imparando a conoscere l’Italia. Quando sono arrivato ho detto che avrei voluto restituire al calcio e all’Italia quello che il calcio e l’Italia hanno dato a me. Dopo che il Comune di Firenze ha parlato di stadi per anni mi avrebbero lasciato fare qualcosa. Invece la Mercafir è stata un’altra buffonata, volevano solo i miei soldi. Dopo la legge favorevole agli stadi il Ministero ci ha detto che non si poteva comunque fare come volevo io. Allora non si useranno così i soldi di Rocco. Adesso vedremo se sarà Campo di Marte o altro».

PRANDELLI – «Andiamo avanti un giorno alla volta. Io sono arrivato qui con un triennale firmato da Montella. Ritenevo giusto tenerlo ma con condizioni diverse non lo avrei tenuto. Con Prandelli abbiamo un contratto sino a giugno e poi vedremo. Contano i risultati, la meritocrazia per me è molto importante».

KOKORIN – «Fino ad oggi l’ho visto solo in video ma credo in Pradè».

VLAHOVIC – «Prandelli ha riconosciuto il valore del ragazzo e lo ha fatto giocare con continuità. E’ fiorito e tutti lo vogliono ma io non l’ho do a nessuno».

CENTRO SPORTIVO – «La Fiorentina per la prima volta avrà qualcosa di sua proprietà. Entro una settimana poseremo la prima pietra del nuovo centro sportivo, su cui sono stati investiti 85 milioni. Io sto spendendo più nel centro sportivo che altri imprenditori per comprare delle società di Serie A. Io ci tengo a lasciare qualcosa nella storia della Fiorentina».

RIBERY – «Io non ho detto niente, non lo so se tornerà a Bundesliga. Io non parlo del suo futuro oggi, non è ancora il momento giusto».

Advertisement