Connettiti con noi

Cagliari News

Conferenza stampa Mourinho: «Non pensavo potesse arrivare Oliveira. La gente si fida di me» – VIDEO

Pubblicato

su

Ascolta la versione audio dell'articolo

L’allenatore della Roma Mourinho ha parlato alla vigilia della partita contro il Cagliari

José Mourinho, allenatore della Roma, ha parlato in conferenza stampa alla vigilia della partita contro il Cagliari.

CAGLIARI – «Il Cagliari ha fatto 6 punti nelle ultime 2 partite e verranno a Roma per cercare di fare punti. In un momento difficile per loro hanno vinto all’Olimpico contro la Lazio. Per noi ovviamente è una gara molto importante. Abbiamo fatto un punto nelle ultime 3, ma dimentichiamo le ultime 3 e pensiamo alla prossima che è il Cagliari».

OLIMPICO VUOTO«Un Olimpico vuoto mi dispiace per noi squadra ma mi dispiace molto di più per la gente che non può venire e che questa volta deve rimanere a casa. Proveremo a dare qualcosa a chi è innamorato della Roma e non può venire allo stadio». 

NUOVI ARRIVI – «Abbiamo provato a dare a Oliveira e Maitland delle conoscenze tattiche della squadra, ma non solo a loro in realtà. A tutta la squadra. Non avrei mai pensato che avremmo preso Sergio. Non è stato un nome che avevo messo sul tavolo, perché conoscendo le nostre possibilità e quelle del Porto, non avrei mai pensato sarebbe stato possibile questo colpo. E quando è arrivata questa possibilità, ho detto subito di sì. Ma non perché è un regista. Ha esperienza e viene da un club che conosco molto bene. Ha esperienza ed ho pensato subito che poteva essere il giocatore giusto per noi. E’ un giocatore che migliorerà la nostra esperienza». 

INDISPONIBILI«Non posso dirlo. Posso dire chi non si è allenato con noi. Uno dei motivi per cui ci alleneremo alle 5 è proprio questo. Sapete chi sono gli squalificati. E poi Stephan, Smaling, Karsdorp non si sono allenati con la squadra. Vediamo oggi». 

SPINAZZOLA«Su Spinazzola mi piacerebbe sapere chi è stato il fenomeno che aveva previsto che a Novembre il giocatore sarebbe stato disponibile. Anche lui è un pazzo. Super ottimista ma è impossibile recuperare in questi mesi. Poi sembra che ogni settimana che passa ne serve una di più. Deve stare tranquillo. Quando sono arrivato ho pensato di non avere Spinazzola. Finiamo a maggio ma quando arriva, arriva. E’ una lesione molto difficile da smaltire ma sono tranquillo. Quello che gli dico è che manca un giorno in meno. Manca un allenamento in meno. Capisco la tua domanda ma con lui lavoriamo con tranquillità». 

PAROLE ALLA SQUADRA«La gente si fida della mia esperienza, e del processo in cui siamo. Tutte le cose che io dico alla stampa, non c’è nessuna che non dico a loro. Anzi, con loro vado di più all’individualità e al profondo della questione. Ho captato che è gente che vuole migliorare, non c’è gente permalosa. Anche nei momenti più difficili dico sempre che mi fa piacere andare su questo». 

Advertisement

Facebook

Advertisement