Connettiti con noi

Atalanta News

Consigli Fantacalcio 12^ Giornata Serie A: Berardi e Dzeko per la continuità

Pubblicato

su

Ascolta la versione audio dell'articolo

Ritorna l’appuntamento con i Consigli Fantacalcio sulla 12^ Giornata di Serie A che inizierà con l’anticipo tra Udinese e Crotone

Tra azzardi e sorprese, conferme o delusioni, ecco i nostri Consigli Fantacalcio su chi schierare, e chi magari no, nella 12^ Giornata di Serie A:

Udinese-Crotone. Friulani in striscia positiva ma l’assenza del comandante Nuytinck potrebbe creare qualche imbarazzo difensivo. Andiamo con Stryger Larsen, così come con un Pereyra in grande spolvero. Su De Paul c’è, ovviamente, poco o niente da dire. Davanti fiducia in Pussetto, decisamente in condizione. Occhio, però, perché il segno 1 in schedina non è per nulla sicuro. I calabresi si sono sbloccati e ora sperano di dare continuità e corpo alle speranze salvezza. Pedro Pereira sta lievitando, Molina è garanzia di rendimento, Messias idem con patate.

Benevento-Lazio. Il derby tra i fratelli Inzaghi potrebbe non essere scontato in partenza. Tra i sanniti perché no un possibile guizzo di Ionita, mentre Letizia è spesso imprevedibile nei suoi bonus (vedi Juve). Caprari è brillante, Iago Falque c’è andato vicino con il Sassuolo. Meglio loro di un Lapadula ultimamente arruffone. Biancocelesti senza due pilastri della fase difensiva, ovvero Acerbi e Leiva: per evitare brutte sorprese, andate sul sicuro con i big, da Luis Aberto a Milinkovic, da Correa a Immobile. Valida anche l’opzione Lazzari, così come quella Caicedo.

Juventus-Atalanta. Pirlo sembra aver trovato le giuste chiavi con le sue certezze: De Ligt, Cuadrado, McKennie, Morata e CR7. Da questo quintetto può uscire il meglio per i bianconeri, mentre gli altri centrocampisti/trequartisti lasciano qualche dubbio. Sul fronte orobico, Gosens e Hateboer non si possono mai togliere, Romero è in condizioni super e vorrà ben figurare allo Stadium. Pessina non sta sbagliando un colpo, Muriel può essere l’uomo a sorpresa, anche subentrando.

Fiorentina-Sassuolo. Via libera alla coppia serba MilenkovicVlahovic con il giovane attaccante che si avvicina al gol partita dopo partita. Sì anche a Castrovilli e Bonaventura, così come al rilancio di un Ribery irriconoscibile nelle ultime settimane. I neroverdi sognano il colpaccio sulle ali dei soliti BerardiDjuricicBoga. Fiducia anche in Locatelli e nel possibile guizzo dalla difesa, con Ferrari o Rogerio.

Genoa-Milan. Dopo la Juve, ecco i rossoneri per un Grifone assetato di punti. In ottica fantacalcio, non vi aspettate grosse gioie. Tenete una porta aperta magari per Pellegrini e per l’ariete Scamacca, uno che può segnare contro chiunque. Anche perché la difesa rossonera si affiderà nuovamente al giovane Kalulu, non esattamente una garanzia totale. Il monumentale Theo va sempre schierato, che discorsi, così come il rigorista Kessié. Spazio anche a Castillejo che a Marassi ha giù “purgato” la Samp, così come a Calhanoglu che dopo i 3 legni di domenica spera in maggior sorte.

Verona-Sampdoria. Scaligeri in grande spolvero e, ancora una volta, rivelazione della Serie A. Schierate tranquillamente Faraoni e Dimarco, mentre Barak e Zaccagni sono gli insostituibili nel vostro team. Bene anche Silvestri, una garanzia totale in chiave modificatore. Blucerchiati in un periodo di flessione, invece, ma estremamente pericolosi in ripartenza con la velocità di Jankto e Damsgaard. In difesa scegliete Colley, mentre Quagliarella al Bentegodi sa come trovare la porta…

Inter-Napoli. Il big match serale del Meazza si preannuncia molto equilibrato. E non è scontato che i due migliori attacchi del campionato si ripetano. Skriniar è il difensore nerazzurro più brillante, Barella sempre imprescindibile a centrocampo, più partita da Lautaro che da Lukaku là davanti. In casa partenopea, la difesa non sta entusiasmando e gli avversari sono tra i più pericolosi. Meglio piuttosto affidarsi a un guizzo dei centrocampisti, Zielinski o Ruiz. Tra i piccoletti in attacco, Mertens e Lozano prime scelte.

Parma-Cagliari. Bruno Alves potrebbe tornare a regalare gioie, ma anche Osorio non sta dispiacendo. In mediana Kurtic meglio di Hernani, in attacco fiducia in Cornelius e Gervinho. Tra i rossoblù, azzardate un guizzo da Lykogiannis magari in chiave assist. Rog garantisce buon voto, Sottil merita ancora spazio. Simeone è bomber da trasferta, mettetelo senza timore anche dovesse subentrare.

Spezia-Bologna. Sfida tra schiaffeggiate dell’ultimo turno: esito assolutamente imprevedibile. Tra gli Aquilotti giocatevi la carta Maggiore, per quantità e qualità forse il miglior centrocampista in campo. Bastoni sta sbagliando pochissimo e merita riconferma, mentre Nzola davanti è la scelta più sensata. Acque agitatissime in casa felsinea: ritiro forzato e un Mihajlovic forse non più così a suo agio sulla panchina rossoblù. Meglio rischiare poco, meritano fiducia incondizionata solamente Soriano e Barrow. E magari Svanberg o Vignato.

Roma-Torino. Il posticipo del giovedì vedrà affrontarsi due squadre agli antipodi per umore e risultati. Pescate a piene mani tra i giallorossi: Kumbulla e Smalling tra i centrali, Karsdorp e Spinazzola sugli esterni, Pellegrini e Veretout a centrocampo, Pedro, Mkhitaryan e Dzeko là davanti. Insomma, tutti quelli che avete. Tra i granata c’è da mettersi le mani nei capelli, se ne avete. Un minimo di spazio solo a Singo (duello da scintille con Spina) e Belotti, gli unici sempre all’altezza.