Coppa Italia, il no di Milan e Juve che ha fatto irritare l’Inter

© foto www.imagephotoagency.it

Nessun favore da parte di Milan e Juve all’Inter, che aveva chiesto di invertire il giorno delle semifinali per alleggerire il tour de force

Oggi potrebbe arrivare il via libera da parte del Governo per anticipare la disputa delle semifinali di Coppa Italia di un giorno. Non più il 13-14 giugno bensì il 12-13. L’Inter è la più interessata alla decisione del Governo visto che è l’unica tra le quattro semifinaliste a dover disputare il recupero contro la Sampdoria il 20 giugno.

Per questo motivo i nerazzurri, secondo il Corriere dello Sport, avrebbero chiesto di giocare la propria semifinale contro il Napoli il 12 giugno, invertendola con Juve-Milan. Il Corsport spiega che per definire l’ordine delle semifinali si applicherà il regolamento. O almeno questa è la linea che per ora prevale. E pazienza se ad Appiano Gentile i dirigenti dell’Inter e Conte non gradiranno. Marotta ha chiesto quindi di posticipare la finale al 2 agosto: niente da fare. Invertire l’ordine delle semifinali? Nessuna apertura. Le date saranno decise venerdì, quindi il tempo ancora ci sarebbe, ma rimane il veto di Juventus Milan. A Torino fare un favore agli ex Conte e Marotta non pare un’opzione contemplata, ma anche dal Diavolo niente assist ai cugini.