Coppa Italia, quarti di finale: Fiorentina – Siena, pagelle

© foto www.imagephotoagency.it

COPPA ITALIA FIORENTINA SIENA PAGELLE – La Fiorentina conquista le semifinali di Coppa Italia battendo per 2-1 il Siena nell’inedito derby toscano. Di seguito le nostre pagelle:

FIORENTINA

Neto 6,5: Non viene impegnato quasi mai ma si fa trovare pronto sui pericoli principali del Siena. Può poco sulla rete di Giacomazzi.

Roncagalia 5,5: Soffre le incursioni di Giannetti che spesso e volentieri ha via libera sul suo out di competenza.

Rodriguez 6: Riesce a controllare bene gli attacchi avversari grazie anche alla giornata perfetta di Compper.

Compper 7: Ottima la prova del centrale difensivo che riesce anche ad andare in rete con un colpo di testa perfetto.

Pasqual 6: Spinge molto rispetto a Roncaglia e i suoi traversoni creano diversi pericoli agli avversari. (71′ Vargas 6: Entra subito in partita affondando spesso sull’out sinistro)

Matias Fernandez 6: Riesce a collegare in maniera egregia i reparti offensivi, è bravo anche in fase di copertura.

Aquilani 6,5: Viene schierato da Montella davanti alla difesa e svolge nel migliore dei modi l’inedito ruolo di regista centrale.

Borja Valero 5,5: Solita classe al servizio della squadra, appare però poco lucido in fase offensiva e Montella lo toglie ad inizio ripresa. (55′ Pizarro 6,5: Viene schierato per dare qualità al centrocampo e il cileno non tradisce le attese)

Joaquin 6: Rispetto a Cuadrado si vede di meno, ma il più delle volte dà man forte ai suoi ripiegando in difesa. Sfortunato sul palo colpito nel finale.

Cuadrado 6: Solita spina nel fianco per i difensori avversari. Poche le cavalcate, non appare in giornata ma è bravo a dare una mano a Roncaglia sull’out destro.

Ilicic 6,5: Viene schierato come terminale offensivo centrale visti i tanti infortuni della Fiorentina e lui non delude le aspettative del tecnico. (79′ Matos s.v.)

All. Montella 6: Nonostante gli infortuni e il turn-over riesce a schierare una squadra che fa capire da subito quelle che sono le intenzioni.

 

SIENA

Farelli 6: Può poco sulle due reti, bravo nelle altre occasioni.

Matheu 6: E’ bravo ad uscire palla al piede quando ne ha l’occasione e controlla a dovere gli attaccanti avversari. (82′ Belmonte s.v.)

Dellafiore 5: Commette una grave ingenuità su una palla alta dando di fatto via libera a Ilicic che porta i suoi in vantaggio.

Giacomazzi 7: E’ il migliore del terzetto difensivo e spesso e volentieri si fa trovare pronto anche sulle spizzate offensive. Ottimo l’inserimento in occasione del gol del pareggio.

Angelo 6: E’ bravo a contenere Joaquin ma affonda poco sul proprio out di competenza.

Valiani 6,5: Polmoni e duttilità al servizio della squadra, buona la sua prova.

Pulzetti 5,5: Troppo timido nel primo tempo, preferisce non staccarsi dalla posizione iniziale. Nella ripresa invece appare più propositivo.

Feddal 6: Buona la prova in fase di contenimento e bravo a legare il centrocampo e l’attacco nelle ripartenze bianconere.

Rosina 6: Comincia subito bene ma poi si perde nel proseguo di gara. Poche le giocate degne di nota, nel finale ci prova dalla distanza ma di fronte c’è un super Neto.

Paolucci 6: Riceve pochi palloni giocabili ma quando può riesce quasi sempre a creare grattacapi alla retroguardia viola. (59′ Rossetti 5,5: Nonostante la giovane età fa vedere subito di che pasta è fatto. Pochi però i palloni giocati)

Giannetti 6,5: Bravo nel ripiegare e sfiora la rete con un bel tiro dalla trequarti che per poco non sorprende Neto. (74′ Plasmati 5,5: Non si vede praticamente mai nelle zone che contano)

All. Beretta 6: Sulla carta gli avversari hanno tutt’altro spessore ma il Siena gioca la gara a viso aperto sfiorando anche l’impresa.