Coppa Italia, quarti di finale: Milan – Udinese, pagelle

© foto www.imagephotoagency.it

COPPA ITALIA MILAN UDINESE PAGELLE – E’ terminata pochi minuti fa la sfida Milan-Udinese, in programma a San Siro per i quarti di finale della Coppa Italia. Di seguito le pagelle dei protagonisti:

MILAN

ABBIATI 5.5: sbaglia un paio di rinvii, altalenante e discontinuo.

DE SCIGLIO 6: si impadronisce della fascia destra, finché Gabriel Silva non comincia a spingersi in avanti.

ZAPATA 6: chiusure precise e puntuali, poi si arrende per un risentimento muscolare (dal 36’ MEXES, 5.5: non entra al meglio in partita, commettendo qualche sbavatura di troppo, poi si riprende)

RAMI 4: sbaglia di tutto e di più, finendo per concedere troppo agli avversari, in evidente difficoltà.

EMANUELSON 5.5: troppo schiacciato dietro, si fa notare per una sola percussione sulla fascia sinistra (dall’86’ ABATE, SV).

DE JONG 5.5: rapido ad impostare e giostrare la palla, commette però un pericolo liscio a centrocampo.

NOCERINO 5: potrebbe avere vita facile ed, invece, se la complica, andando pure in confusione (dall’81’ HONDA, SV).

BIRSA 6.5: al di là dell’assist, si fa notare per verve e con dribbling e tunnel, cala nel secondo tempo.

KAKA’ 5.5: non dà riferimenti, gioca con un’eleganza, che però non riesce a rendere efficace.

ROBINHO 5: si muove a tutto campo per essere sempre nel vivo del gioco, catalizzato però da Balotelli.

BALOTELLI 6: si fa trovare al posto giusto in occasione del gol, si sacrifica anche in difesa, ma è sottotono nel secondo tempo.

ALL. SEEDORF 5: la manovra continua ad essere lenta, rendendo inefficace il possesso palla prolungato. La squadra potrebbe approfittare del timido approccio avversario per raddoppiare ed, invece, cala, offrendo ai friulani l’occasione per pareggiare, del resto il modulo richiede sacrificio e massima concentrazione. Nessuna reazione nel secondo tempo, nel quale addirittura si concretizza la rimonta friulana.

UDINESE

BRKIC 6: che pericolo quando interviene al limite dell’area, ma se la cava bene anche sui tiri di Balotelli.

HEURTAUX 5: a vuoto in occasione del gol, in difficoltà quando deve contrastare Balotelli.

DANILO 6: fornisce sempre ampie garanzie, gioca con attenzione e allontana i pericoli dalle sue parti.

DOMIZZI 6: se la cava come meglio può, puntando su interventi efficaci e difendendo senza fronzoli.

WIDMER 6.5: al di là dell’incursione che ha portato al rigore, si mostra intraprendente e collaborativo.

BADU 7: si inserisce negli spazi, sfrutta la sua velocità e prova a colpire anche con soluzioni personali.

ALLAN 6: non riesce ad innescare le ripartenze in contropiede, ma è bravo ad intercettare.

LAZZARI 5.5: soffre inizialmente la densità rossonera, si riprende nel secondo tempo (dal 93’ PINZI, SV).

GABRIEL SILVA 6: inizialmente timido, cresce alla distanza e si trasforma in un elastico tra difesa e attacco.

BRUNO FERNANDES 6.5: gira molto a vuoto, ma è anche assistito male; intraprendente, è l’unico nel primo tempo a “forzare la mano” (dal 68’ PEREYRA, 6.5: parte subito forte, sfiora il gol dopo il suo ingresso).

MURIEL 6: non dà riferimento agli avversari, che potrebbe mettere ancor più in crisi con più cinismo (dal 74’ NICO LOPEZ, 7: impatto devastante sul match, sul quale incide con un bel gol).

ALL. GUIDOLIN 6: una dormita difensiva complica subito la partita, difficile per il forte pressing rossonero. La squadra cresce lentamente fino ad impensierire la difesa rossonera e a raggiungere il pareggio nel primo tempo, la rimonta si concretizza nel secondo, nel quale dominano i suoi con velocità e qualità.