Da Juve-Milan fino ai Mondiali in Qatar: al via la stagione infinita

pogba francia coppa del mondo
© foto www.imagephotoagency.it

Si parte e non ci si ferma più: Coppa Italia, Serie A, Champions ed Europa League poi Europeo, Nations League e Mondiali

Si comincia oggi e non si finisce più. Come spiega la Gazzetta dello Sport, oggi si riparte con Juve-Milan e ci si ferma nel 2022 con i Mondiali in Qatar. Due anni e mezzo senza uno stop. Semaforo verde con Juve-Milan, semifinale di Coppa Italia, oggi 12 giugno 2020. Traguardo con la finale del Mondiale in Qatar, 18 dicembre 2022.

In questa estate ci sarà spazio per Coppa Italia, campionato, Champions ed Europa League. Poi ci si riposa? Assolutamente no. Il 31 agosto si va in ritiro a Coverciano e altrove: comincia la stagione 2020-21 con la Nations.  Settembre servirà a far ripartire i campionati che devono recuperare i turni di agosto persi per strada. Poi ci sono le coppe: il sorteggio dovrebbe essere il 2 ottobre, la prima giornata dei gruppi il 20 ottobre e l’ultima il 16 dicembre. In pratica, 6 mercoledì su 9 in Champions. E gli altri? Due sono delle nazionali.

La sosta invernale non sarà lunghissima tra fine 2020-inizio 2021. Primo, perché il ‘21 è l’anno dell’Europeo, secondo perchè a marzo sono previste 3 gare di nazionale (qualificazioni a Qatar 2022). Date che potrebbero essere usate anche per la fase finale di Nations (a casa della vincente del nostro gruppo). Finale dell’Euro l’11 luglio, ad agosto è già campionato, da settembre a novembre 7 gare della nazionale per andare in Qatar.

E nel 2022? La sostanza non cambia: campionati e Champions devono finire entro maggio 2022 perché questo è l’anno del Mondiale invernale. E quindi: a marzo i playoff per il Qatar; a giugno addirittura 4 partite di Nations League; ad agosto campionati e coppe; a settembre altre due partite di Nations. E poi in campo solo i club fino al 14 novembre, quando i giocatori vanno rilasciati alle nazionali perché una settimana dopo, il 21, comincia il Mondiale. Finale il 18 dicembre.