Dalbert, presidente Nizza: «L’Inter offriva cifre irrisorie all’inizio»

© foto www.imagephotoagency.it

Le dichiarazioni del presidente Rivère del Nizza sulla cessione di Dalbert all’Inter e le strategie su Balotelli e Sneijder in vista della Lazio

Jean-Pierre Rivère, presidente 60enne del Nizza, ha rilasciato alcune dichiarazioni in un’intervista con la Gazzetta dello Sport a pochi giorni dalla sfida di Europa League contro la Lazio. Diversi gli argomenti trattati dal patron del club francese, sopratutto inerenti al calciomercato e ai diversi obiettivi estivi, tra cui anche la cessione di Dalbert all’Inter. Proprio a tal proposito, Rivère la spiega così: «La sua cessione non era in programma. L’Inter partiva da cifre irrisorie, poi s’è trovato l’accordo, soldi che investiremo».

Prosegue: «Balotelli rimarrà al Nizza? Presto per dirlo. A giugno mi disse che anche sua madre pensava che Nizza fosse il posto giusto. E Favre è tecnico ideale per farlo progredire. Ma per permetterci giocatori così, dobbiamo essere certi di giocare in Europa. L’acquisto di Sneijder? Ci serviva un trequartista, ma è arrivato fuori forma e si è infortunato. Poi la squadra ha cominciato a girare col 4-4-2. La stagione però è lunga, ci sarà modo di valorizzarlo. EL? La Lazio è un grande club, ha più esperienza, ma ora stiamo meglio rispetto al match contro il Napoli. Cercheremo di fare bene in casa».