De Laurentiis duro: «Champions ed Europa League vecchie, serve rivoluzione»

de laurentiis
© foto www.imagephotoagency.it

Il patron del Napoli, Aurelio De Laurentiis, invoca un cambiamento radicale delle Coppe europee: «Vanno cancellate entrambe»

Parole forti quelle rilasciate da Madrid, dove si è svolto l’incontro fra i club e le leghe europee per discutere dell’ipotesi della nascita di una Superlega continentale, dal presidente del Napoli Aurelio De Laurentiis. Il numero uno dei campani, presente assieme ad altre 14 società della penisola al “Club Advisory Platform”, ha chiesto un cambiamento radicale dell’attuale format delle due coppe.

«È chiaro che i campionati nazionali vadano difesi e debbano essere giocati nel weekend. – ha premesso intervenendo ai microfoni di “Sky Sport”Dico anche però che Champions ed Europa League sono invecchiate, non bastano i soldi per accontentare la crescita del calcio». Segue quindi la sua proposta: «Serve – ha affermato – una rivoluzione copernicana: devono essere cancellate entrambe, per poi formare un’altra European Cup con tutte le squadre che già partecipavano, senza prime della classe e seconde della classe. Altrimenti sarebbe un calcio al calcio mondiale».