Di Francesco: «Ho scelto di lasciare la Sampdoria. Cagliari, che scintilla»

© foto www.imagephotoagency.it

Eusebio Di Francesco, allenatore del Cagliari, ha parlato ai microfoni di Sky Sport al termine del match vinto contro il Torino

Eusebio Di Francesco, allenatore del Cagliari, ha parlato ai microfoni di Sky Sport al termine del match vinto contro il Torino.

RISCATTO – «Sono contento di essere tornato alla vittoria dopo tante sconfitte. Quest’anno ho fatto un percorso particolare, scegliendo di lasciare la Sampdoria. Non è vero che sono stato esonerato, come ho letto in giro. Ho scelto di andarmene rinunciando a due anni di contratto. Mi sono reso conto che ero nel posto giusto, nel momento sbagliato, e mi sono quindi rimesso in gioco».

CAGLIARI – «Avevo tante offerte, ma ho scelto Cagliari perché è scattata subito una scintilla, con la piazza e col presidente. Sto capendo ogni giorno che passa quanto sia grande lo spirito di appartenenza su quest’isola».

SIMEONE E NANDEZ – «Alla lunga servirà anche Pavoletti, ha uno spirito impressionante. Per un calciatore è durissima ripartire dopo tanti infortuni. Giovanni mi piace, oggi riesce a essere più efficace e sta migliorando anche nella disponibilità di giocare con i compagni. Nandez, comunque, è stato il migliore in campo».

MODULO – «Sto cercando di togliere qualcosa di mio per dare qualcosa a loro. Se avessi potuto cambiare qualcosina lo avrei fatto, Joao deve interpretare quel ruolo un po’ più da centrocampista: può fare ancora meglio»