Montella a muso duro: «Le parole di Mirabelli? La penso diversamente»

montella milan
© foto www.imagephotoagency.it

Milan-Aek Atene è terminata 0-0, Vincenzo Montella ai microfoni di Sky Sport analizza il pari e torna sulle parole nel pre-partita del diesse Mirabelli…

Il Milan non va oltre lo 0-0 contro l’Aek Atene, crisi per i rossoneri. Ecco le parole di Vincenzo Montella nel post-gara a Sky Sport: «Abbiamo fatto la partita, è la classica gara che se non la sblocchi diventa complicata. Siamo primi nel girone, l’analisi della partita può essere fuorviante per via delle tre sconfitte consecutive in campionato. La prestazione c’è stata, non siamo stati capaci neanche oggi di concretizzare. Il momento? Manca la scintilla: ogni calciatore vorrebbe fare qualcosa in più, vuole dimostrare di essere da Milan: sono un po’ bloccati nella testa».

Successivamente il commento sulle dichiarazioni nel pre-partita di Massimiliano Mirabelli: «Ho sentito l’intervista, ho un rapporto splendido con Massimiliano ma non sono d’accordo che nel primo tempo con l’Inter non siamo entrati in campo, abbiamo fatto una gara da attesa. Tutti vorremmo vedere il meglio per 95’, ma il miglioramento di una squadra passa attraverso certi step, son convinto che ci arriveremo. Chiedo alla società e ai tifosi di starci vicino, soprattutto ai calciatori».

Continua Vincenzo Montella: «I giocatori cardine non sentono la fiducia necessaria per rischiare la giocata: questo manca, non la qualità. Abbiamo bisogno che i giocatori con più talenti riescano a giocare con un pizzico di spensieratezza». Ancora una battuta sul rapporto con Massimiliano Mirabelli: «Con Mirabelli non c’è differenza di vedute: ho un rapporto schietto con lui: non è abituato a perdere, ho chiesto ad un amico farmacista di fare una pillola per le sconfitte, così almeno siamo tutti della stessa visione (ride, ndr). E’ sceso in campo? E’ molto scaramantico».