Connettiti con noi

Calcio italiano

Capello: «L’Inter al momento è in confusione. Ronaldo? E’ fantacalcio, ma la dirigenza saprà cosa fare»

Pubblicato

su

Capello

Fabio Capello, ex allenatore e ora opinionista, ha parlato ai microfoni di Radio Anch’io Sport della Champions League

Fabio Capello, ex allenatore e ora opinionista, ha parlato ai microfoni di Radio Anch’io Sport della Champions League. Le sue dichiarazioni: 

SERIE A – «Indice di maggior equilibrio. Le partite viste sin qui sono state molto belle e gradevoli. Ultima quella tra Napoli e Fiorentina. Vedremo delle belle partite quest’anno».

ATTACCANTE ITALIANO – «Non nascono e non si possono costruire. Il talento c’è o non c’è. E’ un periodo dove ci sono tanti centrocampisti di qualità, qualche buon esterno ma c’è mancanza di attaccanti. Sarà un problema per Mancini, che dovrà studiare qualcosa di diverso per sopperire alla mancanza di questo. C’è da aspettare Scamacca, l’ho seguito l’altra sera e mi è sembrato un giocatore in crescita. Può servirgli questo anno in Premier League».

DE KETELAERE – «Rivera? C’è qualcosa anche di lui. Eè un giocatore di grande velocità, quando parte ha un bel cambio ritmo. Come qualità è giusto accostarlo a Rivera. Ha una sensibilità con il pallone importante e mi ha impressionato in maniera positiva. Gioca per la squadra e crea sempre pericoli».

SOSTA MONDIALE – «Ci sono due cose da mettere in evidenza. La prima che tutte hanno fatto una preparazione sprint visto anche come è partito il campionato. Secondo me succederà lo stesso anche dopo il Mondiale. Abbiamo tanti stranieri che giocheranno la competizione, come torneranno».

ARBITRI – «Volevo fare i complimenti a loro in queste prime partite perché il gioco si è fermato meno e si gioca sempre di più. In questo dovremo rieducare la gente e i giocatori che non ci saranno più tanti fischi e senza interruzioni stupide. Mi dispiace vedere alcune proteste dei giocatori che rovinano anche lo spettacolo».

CHAMPIONS LEAGUE – «Milan e Juve sulla carta hanno gironi abbordabili. L’Inter ha partite difficili ma deve ritrovarsi e non pensare all’avversario. L’ho vista un po’ in confusione, Inzaghi dovrà lavorare attentamente. La Champions è una competizione che non ti permette di essere disattento».

MERCATO – «De Laurentiis è uno di quei presidenti che i conti li sa fare bene. Ronaldo dove va a giocare porta 20/25 gol, perdi un giocatore giovane come Osimhen ma qui è questione di soldi e prospettive. Il discorso ruota attorno a questo e la dirigenza dovrà decidere cosa fare per il bene del Napoli. E’ un fantacalcio questo. Ronaldo non fa gruppo questo sarà il problema di Spalletti, che dovrà essere bravo a esaltarlo. Al presente dici Ronaldo, se guardiamo al futuro punto su Osimhen».

SCUDETTO – «Il Milan è partito molto bene e ha creato una certa mentalità. Nei rossoneri mi sembra ci sia anche il gruppo perché c’è unione. Con questa base si può riprovare a vincere ancora». 

ROMA – «L’ho seguita in questo inizio campionato. Ha segnato poco ma ha creato tanto. Mi fido di Mourinho ed è una squadra che ha ambizione. Le sue dichiarazioni sono state forti per cui, al di là del risultato con la Juve, i giallorossi possono dire la loro»

PAREDES – «La Juve deve recuperare quei giocatori che ha acquistato nel mercato e Chiesa, giocassero loro sarebbe una squadra totalmente diversa».

News

video

Copyright 2021 © riproduzione riservata Calcio News 24 -Registro Stampa Tribunale di Torino n. 47 del 07/09/2021 - Iscritto al Registro Operatori di Comunicazione al n. 26692 - P.I.11028660014 - Editore e proprietario: Sport Review s.r.l.