In casa Lazio scoppia il caso Felipe Anderson

© foto www.imagephotoagency.it

Felipe Anderson mistero della Lazio: indolente e insufficiente con il Genoa, pare che si senta abbandonato anche da Inzaghi. Aveva pure minacciato di rimanere in Brasile

Come se non bastassero le due sconfitte consecutive, la Lazio deve affrontare pure il caso Felipe Anderson. La brutta partita con il Genoa lascia spazio a notizie e retroscena di calciomercato. Tornato dall’infortunio a dicembre, il brasiliano è sembrato subito in palla e pronto a tornare decisivo, ma ha dovuto fronteggiare la prima panchina con la Spal. Non avrebbe preso bene quell’esclusione, stando a quanto riportato da Il Corriere dello Sport, perciò si sarebbe rivolto direttamente a Simone Inzaghi. Avrebbe espresso il suo malcontento e detto che sarebbe rimasto in Brasile, qualora non avesse avuto il posto da titolare.

Parole pesanti che vanno analizzate e verificate, ma un caso Anderson esiste. Al ritorno dalle vacanze è parso un altro giocatore, indolente e spesso sotto la soglia della sufficienza. Inzaghi lo difende e può continuare a schierarlo, ma vuole che il carattere cambi e che dia di più alla squadra. E sul mercato cosa accadrà? Non c’è una squadra interessata a Anderson come fu il Manchester United anni fa. Il prezzo è calato di molto e sembra pure al di sotto di venti milioni di euro. Il 25% della vendita spetterà al Santos e per la Lazio sembrano poche le chance di guadagnare molto dal suo addio. Potrebbe cambiare registro e diventare una risorsa, questo è quello che sperano la Lazio e Inzaghi.