Genoa, Perin non ci sta: «Il caos Juve-Napoli non è stato colpa nostra»

© foto www.imagephotoagency.it

Mattia Perin ha parlato della situazione Covid-19 in casa Genoa

Mattia Perin è stato il primo a risultare positivo al Covid-19 in casa Genoa. Da lì è partita una lunga escalation di contagi, che è andata oltre i 20 in totale nel gruppo squadra. Il portiere rossoblù ha raccontato questa situazione in una intervista a La Repubblica.

COVID-19 – «Questa è una malattia subdola, la puoi prendere in taxi, oppure schiacciando il bottone di un ascensore. Nella mia famiglia sono tutti negativi. La verità è che in una dozzina di ore cambia il quadro clinico, neppure gli specialisti sanno molto del Covid-19. Quando mi hanno detto che ero positivo? Mi sono detto: Mattia, non potevi farti mancare anche questa. Ma ho cercato di essere positivo in tutto, compresa la reazione psichica». 

JUVE-NAPOLI – «E sia chiaro che il caos di Juve-Napoli non è iniziato per colpa del Genoa. Siamo molto scrupolosi. Nessuno toglie la mascherina, rispettiamo regole e distanziamenti, poi è chiaro che in campo veniamo a contatto, è inevitabile. Basta con i cliché del calciatore ricco, viziato, privilegiato e menefreghista! Ho letto giudizi molto superficiali».