Genova, il derby alle 12:30. E gli ultras non entrano…

© foto www.imagephotoagency.it

GENOVA DERBY TIFOSI – Si giocherà domenica 2 febbraio alle 12:30 il prossimo derby di Genova, e la decisione a molti non va giù. È la scelta dell’orario a suscitare polemiche tra chi crede che la storia e il blasone di questa partita meriterebbero maggiore riconoscenza, spostando la gara dall’orario più odiato.

Eppure, nonostante le polemiche abbiano coinvolto anche il sindaco Doria, che ha criticato la scelta e attaccato il sistema calcio eccessivamente dipendente dalle televisioni, il fischio d’inizio è fissato ancora per le 12:30.

ULTRAS – In serata sono intervenuti anche i gruppi ultras, da entrambe le parti, contro l’orario scelto e contro lo strapotere televisivo sul mondo del calcio. Il comunicato del gruppo ultras sampdoriano Ultras Tito Cucchiaroni definisce la scelta dell’orario come un’offesa alla città di Genova e ai tifosi genovesi, annunciando la propria assenza dagli spalti di Marassi. Di analogo tenore il comunicato congiunto dei gruppi ultras genoani che, annunciando anche loro la propria assenza, hanno invitato tutti i tifosi rossoblu a radunarsi sotto la Gradinata Nord in segno di protesta.