L’Hellas Verona si rinforza per la A: si cerca un vice- Nicolas

verona tifosi
© foto www.imagephotoagency.it

Oltre alle conferme, l’Hellas non si accontenta della sicurezza di Nicolas in porta e valuta profili di rilievo da affiancargli per la titolarità: da Sepe, a Radunovic, a Guruceaga

L’Hellas riparte dalle sue colonne del campionato di B, ma punta anche ad alzare la qualità aumentando la concorrenza interna per una maglia da titolare. Il portiere Nicolas Andrade, dopo una stagione da titolare in tutte le partite e forte di un contratto fino al 2019, è confermatissimo. Ma, oltre a lui, i veneti vogliono trovare un secondo portiere che sia una garanzia e allo stesso tempo un’ottima alternativa al brasiliano: per questo si parlava di Sepe negli scorsi giorni (ma l’estremo difensore del Napoli è sempre più vicino al trasferimento in un’altra squadra campana, il Benevento) e di Radunovic, dell’Atalanta ma quest’anno in prestito all’Avellino e autore di prestazioni molto convincenti.

LE ALTRE CONFERME- A questi si va ad aggiungere il nome nuovo di Gastón Guruceaga, portiere ventiduenne uruguagio recentemente anche convocato in Nazionale, per cui il Verona si è già mosso chiedendo un prestito con obbligo di riscatto. Ma il Peñarol, club detentore del cartellino, ha risposto picche e punta alla cessione per almeno 2.5 milioni. Differenza ancora notevole, e trattativa appena agli inizi. Guruceaga è un profilo tra l’altro già accostato in passato a due squadre del nostro campionato, il Napoli e il Palermo, quando si era messo in mostra alla Copa America dei giovani e al Mondiale U-20. Chissà che questa non possa essere la volta buona per il suo approdo nel nostro Paese. Coppola nonostante questo rinnoverà il contratto in scadenza, e resterà seppur retrocesso al rango di terzo portiere. Con il Bologna, invece, si cerca l’accordo per le permanenze di Viviani e Ferrari.