Connettiti con noi

Fiorentina News

Fiorentina, Iachini: «Bisogna fare gol. Ribery? Sta dando tanto»

Redazione CalcioNews24

Pubblicato

su

Fiorentina Iachini

Beppe Iachini, tecnico della Fiorentina, ha parlato ai microfoni di Sky Sport al termine del match contro il Cagliari

Beppe Iachini, tecnico della Fiorentina, ha parlato ai microfoni di Sky Sport dopo il match contro il Cagliari.

PRESTAZIONE – «Oggi si poteva segnare perché le opportunità le abbiamo avute, anche se è stata una partita faticosa. Siamo partiti con tre punte davanti per incidere subito sul risultato: oggi abbiamo preso il quinto palo in cinque partite e ci sono state ottime parate di Cragno. Un paio di situazioni pericolose del Cagliari le abbiamo subite perché hanno qualità, e dobbiamo stare attenti, ma la squadra ha provato fino alla fine a segnare, anche con Kouamé. Abbiamo provato di tutto e di più, giocando ogni tre giorni la fatica si fa sentire e ci manca la fase conclusiva, la rete che cerchiamo in ogni maniera. Anche per sfortuna non ci riusciamo».

CHIESA – «Nulla di particolare, si è complicata la partita per via dell’ammonizione. Federico ha giocato buone partite, oggi forse anche per timore del secondo giallo è stato prudente e timoroso. Ho preferito non rischiare di rimanere in dieci, perché oggi sarebbe stato pericoloso. Abbiamo fatto del nostro meglio ma dobbiamo essere più abili sotto porta, visto che abbiamo fatto sedici tiri».

RIBERY – «Faccio fatica sia a non farlo giocare che a sostituirlo, ma ovviamente va fatto respirare anche per non rischiare di perderlo. Teniamo conto che non giocava da mesi, ma ha giocato una buona gara. Gli è mancato il gol, nel primo tempo ci è andato vicino. Sta dando tanto come professionalità ed impegno, ora voltiamo pagina e recuperiamo energie perché in questo tour de force c’è bisogno di tutti».

CASTROVILLI – «Al di là di questo, Gaetano aveva una caviglia gonfia per un colpo preso a Parma. Questo parlando di oggi. Giocando ogni tre giorni ci possono essere recuperi più faticosi e alternando la loro presenza in campo, magari riescono a fare migliori prestazioni. Abbiamo bisogno di tutti».

KOUAMÈ – «Sono felice di averlo rivisto dopo il lungo infortunio, ora vediamo: lo stiamo monitorando di volta in volta, quando l’infortunio è così problematico va reinserito gradualmente. Potrà sicuramente darci una grande mano».

Advertisement