Immobile: «Ho sentito parole che mi hanno fatto rabbrividire. L’esultanza? Vi spiego…»

Iscriviti
© foto www.imagephotoagency.it

Ciro Immobile ha parlato ai microfoni di Sky Sport e Lazio Style Radio dopo la vittoria contro il Crotone. Queste le sue parole

Ciro Immobile è tornato a giocare con la Lazio, ma soprattutto a segnare. Queste le parole dell’attaccante biancoceleste prima a Lazio Style Radio e poi a Sky Sport.

ESULTANZA – «Il gesto? L’esultanza non è polemica, è un gesto che facciamo con gli amici e i familiari che giochiamo ad Among us e questo è per loro. Mi sono sentito di rispondere sui social perchè quello è stato un attacco a Ciro Immobile uomo e non calciatore e si rischia di cadere senza sapere come sono andati i fatti. Ho avuto molta gente vicino, non era giusto scriverlo in questo momento in cui ho passato tre settimane davvero brutte».

MATCH – «Oggi non era semplice, ieri siamo arrivati con paura perchè siamo atterrati col temporale, ma su un campo così posso solo fare i complimenti ai ragazzi. Anche su un campo così difficile, che poteva penalizzarci, abbiamo espresso un grandissimo gioco e sfruttato le occasioni».

GIORNI DIFFICILI – «Questi giorni non sono stato serenissimo, anche per mio zio che è stato portato in ospedale e ho pensato anche a lui. I tifosi mi hanno mandato tantissimi messaggi di affetto, mi ha fatto piacere. Aereo? Ho sudato più ieri che oggi…».

Immobile a Sky:

«Mi ha dato fastidio che si sia parlato del Ciro uomo senza conoscerlo, di solito lascio perdere le polemiche perché sono consapevole di essere davanti alle telecamere ma certe parole mi fanno rabbrividire. Questo era per concludere una storia che mi ha creato dispiacere. L’esultanza? Mi dispiace deludere ma non volevo zittire nessuno, era per un gruppo di amici con cui giochiamo ad Among Us in cui c’è questo gesto, me lo avevano chiesto e l’ho fatto con piacere. Nazionale? Ci sono stati momenti in cui ero pronto per andare ma il tampone risultava ancora positivo, sono stato contento delle partite che hanno fatto i compagni per raggiungere le final four di Nations League. Mi hanno fatto tutti sentire la loro vicinanza così come la Lazio e i suoi tifosi, sono tornato ancora più carico perché quando vivi queste situazioni capisci quanto sia importante questo sport quando lo fai con questa passione. Oggi era la partita giusta per riprendere dove avevamo finito prima della sosta».