Inghilterra, Allardyce a rischio esonero: ecco chi potrebbe sostituirlo

inghilterra
© foto www.imagephotoagency.it

Inghilterra: Allardyce rischia il posto di c. t. per aver suggerito ad alcuni finti uomini d’affari (in realtà giornalisti) dei metodi su come truccare il calciomercato… L’allenatore si è anche lasciato andare a commenti poco eleganti su Hodgson e la federazione: la FA avvia un’indagine…

Bufera in Inghilterra: a poco più di un paio di mesi dalla sua nomina come nuovo commissario tecnico della nazionale, Sam Allardyce rischia già l’esonero, o per meglio dire il licenziamento in tronco da parte della federazione. Tutto è nato l’altro giorno, tramite uno scoop del Daily Telegraph, che ha registrato l’allenatore nel corso di un paio di meeting per un’azienda del Medio Oriente mentre suggeriva ai suoi interlocutori (dei finti uomini d’affari che in realtà non erano altri che giornalisti) dei metodi per truccare il calciomercato con il tesseramento di giocatori presso società aggirando la regola, in vigore in Inghilterra dal 2008, riguardante i TPO, ovvero le “Third Part Ownership”, fondi piuttosto che società.

INGHILTERRA: ALLARDYCE CONTRO TUTTI, È BUFERA – Nello stesso video Allardyce, accompagnato dal suo agente ed un altro agente, che ha fatto da tramite all’iniziativa, oltre a regalare perle su come aggirare i TPO (vietati da qualche anno anche dalla FIFA, non solo dalla federazione inglese), si è lasciato andare a commenti tutt’altro che eleganti nei confronti del suo precedessero Roy Hodgson e nei confronti della stessa FA, rea a suo dire di aver buttato via una montagna di soldi per ricostruire lo stadio di Wembley. Non è la prima volta che l’ex tecnico del Sunderland si lascia andare a comportamenti sopra le righe: per il momento la FA si è rifiutata di commentare l’accaduto, ma ha chiesto ai giornalisti tutta la documentazione necessaria per poter procedere a possibili sanzioni. Si mette male.

CHI POTREBBE SOSTITUIRLO? – Se l’esonero dovesse verificarsi, sono due gli allenatori che potrebbero succedergli sulla panchina inglese: Roberto Mancini e Laurent Blanc. L’allenatore italiano, che quest’estate ha lasciato l’Inter, gode di un’ottima reputazione in Inghilterra e dunque sarebbe ben visto alla guida della nazionale. Blanc ha dimostrato alla guida del Paris Saint Germain di essere un ottimo tecnico, ed ha già guidato una nazionale – quella francese – anche se con scarsi risultati.