Inter, a tutto Esposito: «Totti e Milito i miei idoli. Vi racconto quel rigore contro il Genoa…»

© foto www.imagephotoagency.it

Sebastiano Esposito ha parlato a Inter Tv rispondendo a tantissime domande arrivate dai tifosi nerazzurri

L’ultimo protagonista del Domande e Risposte sui social dell’Inter è Sebastiano Esposito. L’attaccante nerazzurro ha parlato così a Inter Tv.

RIGORE CONTRO GENOA – «E’ stato bellissimo, era il sogno più grande della mia vita quello di segnare a San Siro. Ringrazio sempre Romelu per avermelo lasciato calciare. Glielo avevo chiesto, ma doveva decidere lui: mi ha risposto di andare sicuro sul pallone e fare gol. Abbiamo un grandissimo rapporto dall’inizio, come del resto con tutti gli altri. Io non capivo cosa stesse accadendo, per questo forse non ero teso. Ho sentito tutta la spinta di San Siro, tutto il calore della gente».

IDOLO – «Totti. Ho visto anche molti video di Ronaldo il Fenomeno. Metto dentro anche Diego Milito che nel triplete ci ha fatto impazzire. Mi ispiro a entrambi».

PRIMA SQUADRA – «Come sono stato accolto? Benissimo, ribadisco che ho trovato una famiglia. Mi hanno coccolato per bene, trattandomi nel migliore dei modi. Stare qui mi rende orgoglioso, in campo gli anni non contano. Hai una responsabilità addosso enorme con la maglia nerazzurra addosso, ma conta ciò che poi riesci a fare».

11 INTERISTA PIU FORTE – «Parto da Handanovic perché penso sia il portiere più forte in circolazione. Poi Maicon, de Vrij, Materazzi, Maicon; Zanetti, Stankovic, Brozovic; Milito, Ronaldo, Lukaku e Lautaro».

COMPAGNI – «Con tutti dicevo c’è un ottimo rapporto. In particolare con Brozovic perché ci conosciamo da tanti anni, e D’Ambrosio»