Inter, Conte: «Volevamo vincere contro il Milan. Kolarov? C’è da lavorare»

© foto www.imagephotoagency.it

Antonio Conte, allenatore dell’Inter, ha parlato ai microfoni di Sky Sport al termine del derby perso contro il Milan

Antonio Conte, allenatore dell’Inter, ha parlato ai microfoni di Sky Sport al termine del derby perso contro il Milan.

PRESTAZIONE – «Dispiace aver perso una partita ben giocata da parte nostra. Loro sono stati bravi e penso anche fortunati. I ragazzi ci tenevano tanto a vincere, abbiamo commesso due disattenzioni sui gol, poi abbiamo avuto tante occasioni. Comunque complimenti a loro».

ERRORI – «Ogni partita creiamo tanto per fare gol, dobbiamo essere più cinici a sfruttarle. Però al tempo stesso non ho niente da rimproverare ai ragazzi. Hanno lottato fino all’ultimo per cercare il pareggio. Non siamo stati molto fortunati».

DIFESA – «Penso che la solidità difensiva ci voglia sempre, ma è inevitabile che giocando con due esterni che sono due ali come Perisic e Hakimi dobbiamo essere bravi a mantenere gli equilibri. Pensare che c’è chi chiede anche il trequartista. Ma stiamo parlando comunque di due gol evitabilissimi».

KOLAROV – «È il miglior ruolo per lui. Lo ha fatto in Nazionale e nella Roma, per il suo momento della carriera è il ruolo adatto. C’è da lavorare con lui come con tutti quanti. Ma ribadisco: la partita noi l’abbiamo fatta».

DIFENSORE CENTRALE – «Io di mercato preferisco non parlare. Qualsiasi cosa accaduta in questo periodo è stata una situazione valutata con il club, quindi non sono valutazioni che spettano a me. A me spetta far rendere al massimo i giocatori e migliorarli».

BARELLA – «Nicolò è arrivato spesso in area avversaria. Ha caratteristiche nell’inserimento in cui mi rivedo, anche se è molto più bravo rispetto a me. Può diventare un top player, ma nella nostra situazione tutti i centrocampisti arrivano al tiro. Siamo ben messi».