Spalletti analizza l’Inter: «Carattere un po’ debole»

spalletti
© foto www.imagephotoagency.it

Periodo negativo per l’Inter di Luciano Spalletti, fermata sull’1-1 a San Siro dal Crotone di Walter Zenga: ecco le parole del tecnico nerazzurro nel post-partita

Continua il digiuno di vittorie dell’Inter: con l’1-1 contro il Crotone i nerazzurri non ottengono i tre punti da ben otto partite. Fischi sonori dal Meazza, tifosi imbufaliti per l’ennesimo passo falso. Intervenuto ai microfoni di Premium Sport, il tecnico Luciano Spalletti ha analizzato così il pareggio contro i rossoblu: «Siamo un po’ sottolivello con i calciatori che possono fare la differenza. Dipende sempre poi da quello che si fa quotidianamente: quotidianamente lavorano, fanno le cose fatte bene, ma dentro la partita non hanno la sicurezza e l’ambizione che ci vuole. Come ci va male una cosa siamo subito sfiduciati e dimostriamo di avere un carattere un po’ debole. Tornano ad avere timore dei precedenti trascorsi, ma non abbiamo altra strada».

Continua Luciano Spalletti: «Lo spirito diventa di conseguenza l’umore che hai, l’entusiasmo che riesci a portarti dietro: l’entusiasmo diventa contagioso, così come un momento negativo. Bisogna mantenere un po’ di calma perché è un momento difficile ma non abbiamo perso niente: bisogna fare ragionamenti corretti e fare vedere ai calciatori delle aperture che si possono andare ad imboccare». Infine una battuta su Marcelo Brozovic, protagonista di una dura reazione al momento del cambio con Yann Karamoh: «Mi sembra abbastanza normale. i giocatori se reagiscono in qualche modo è già positivo, sempre di reazione si parla: secondo me era un po’ arrabbiato per il momento che stiamo attraversando, per alcune cose che non gli sono andate a buon fine e anche per la sostituzione, ma non cambia niente».