Inter, Hakimi positivo poi negativo: si valuta causa alla UEFA

Iscriviti
© foto www.imagephotoagency.it

L’Inter potrebbe fare cause alla UEFA in seguito alla positività di Achraf Hakimi in occasione della gara di Champions League

Secondo quanto riferito da Gazzetta dello Sport, l’Inter è furiosa con la UEFA per la vicenda relativa ad Achraf Hakimi, risultato positivo al coronavirus nella giornata di mercoledì e successivamente negativo nella giornata di ieri.

La società nerazzurra sostiene che il giocatore era debolmente positivo e la comunicazione della notizia è arrivata alle 16:10 impedendo al club di organizzare nuovo test, come per esempio accaduto con Stephan El Shaarawy in Nazionale.

Ora l’Inter attende l’esito del secondo tampone a cui si è sottoposto Hakimi. Se dovesse risultare negativo verranno valutate tutte le opzioni per tutelare il club, compresa la possibilità di fare causa alla UEFA.