Juventus, piano rinnovi: prima i big, poi Conte “alla Ferguson”

© foto www.imagephotoagency.it

La strategia della società bianconera per alimentare il progetto.

CALCIOMERCATO JUVENTUS – Nonostante l’eliminazione dalla Champions League, la maggior competizione europea resta il principale obiettivo della Juventus, che anzi proprio per il crollo di Istanbul è intenzionata ad intervenire sul mercato per pianificare il futuro. Al di là delle manovre per rinforzare la rosa di Antonio Conte, la Juventus si muove su un altro fronte, quello relativo ai rinnovo. Il presidente Andrea Agnelli ha dato mandato al direttore generale Beppe Marotta di blindare i campioni: il primo è stato Arturo Vidal, poi è toccato ad Andrea Pirlo, per il quale manca solo l’annuncio, nei prossimi giorni invece si proverà a chiudere con Paul Pogba, per il quale il Paris St Germain è disposto ad offrire 60 milioni di euro ed il Manchester United 50. La volontà della società bianconera è di trattenerlo e blindarlo e, secondo “Tuttosport”, entro febbraio arriverà il sì. E’ una fase di analisi anche per Stephan Lichtsteiner, che rinnoverà per un altro anno con adeguamento dell’ingaggio, così come Kwadwo Asamoah. Poi squilleranno i cellulari di Claudio Marchisio e Giorgio Chiellini, entrambi in scadenza nel 2015 e considerati fondamentali per proseguire un discorso importante.

IN PANCHINA – Dopo i campioni sarà il turno del timoniere: con i rinnovi dei “big” Marotta vuole presentarsi poi da Antonio Conte e discutere del rinnovo del contratto, che scade nel 2015. La Juventus vuole fare dell’allenatore salentino il nuovo Sir Alex Ferguson, tanto da dargli carta bianca non solo sull’aspetto tecnico, ma anche sul mercato. Un allenatore-manager, dunque. Prima della fine della stagione, dunque, ci sarà l’appuntamento più importante. E al colloquio parteciperà anche il presidente Andrea Agnelli.