La Juve smentisce Dagospia, non è finita: Lichtsteiner chiede la cessione

Iscriviti
lichtsteiner juventus
© foto www.imagephotoagency.it

Juventus: respinta la voce lanciata ieri da Dagospia che parlava di una presunta faida nello spogliatoio, ma stamane anche La Repubblica rilancia con il possibile addio di Lichtsteiner già a gennaio

La bomba sganciata ieri da Dagospia non ha fatto tremare più di tanto i polsi alla Juventus. La testata scandalistica aveva parlato di un presunto scontro nello spogliatoio bianconero tra due blocchi ben distinti: da una parte i veterani (soprattutto italiani), dall’altra invece gli stranieri (soprattutto gli ultimi arrivati). Ben tre giocatori, non meglio identificati, avrebbero addirittura chiesto alla società la cessione. Una vera e propria polveriera insomma in scia di quella che al termine della scorsa stagione, sempre stando alle indiscrezioni (mai confermati dalla Juve stessa) avrebbe portato allo scontro negli spogliatoi di Cardiff, durante la finale di Champions League contro il Real Madrid, e poi in estate ai conseguenti addii di Leonardo Bonucci e Dani Alves. Di fatto stamane anche La Repubblica rilancia le voci di qualche possibile malumore in casa juventina parlando dei mugugni tattici di Mario Mandzukic con Massimiliano Allegri, e non soltanto di quelli.

Leggi anche: JUVENTUS, MANDZUKIC STUFO DI SACRIFICARSI

Nonostante infatti ieri la Juve abbia ancora una volta voluto smentire le presunte faide interne allo spogliatoio, parlando di voci assolutamente «destituite di ogni fondamento», questa mattina il giornale romano ha voluto invece centrare il mirino sulle possibili problematiche legate ai senatori juventini. Non solo Mandzukic, ma pure Stephan Lichtsteiner, giocatore ormai da mesi in rotta con la società per via dell’esclusione dalla lista Champions League (l’anno scorso e quest’anno) ed il mancato rinnovo. Lichtsteiner, riportano stamane i gossip, avrebbe chiesto la cessione in vista del mercato di gennaio: sarebbe dunque lui il primo dei tre presunti giocatori ad aver parlato con la società per andare via il prima possibile. Secondo Repubblica in verità il terzino svizzero dovrebbe essere l’unico tanto scontento da cambiare subito strada, a stagione in corso, e per lui ci sarebbe già un’offerta concreta, quella dell’Olympique Marsiglia. Ironia della sorte lo stesso Marsiglia che a gennaio di un anno fa prese dalla Juve Patrice Evra, rivale di Lichtsteiner, giocatore poi di fatto licenziato qualche mese fa per aver picchiato un tifoso.