Festa Juventus, Marotta: «Allegri resta. Morata? Possibilità ridotte»

Iscriviti
marotta ronaldo
© foto www.imagephotoagency.it

Giuseppe Marotta a 360° nel giorno della festa della Juventus: da Gigi Buffon al futuro di Massimiliano Allegri, ecco le parole dell’amministratore delegato

Juventus-Verona, si festeggia in casa bianconera la vittoria del settimo scudetto consecutivo e si celebra l’addio di Gianluigi Buffon dopo venti anni da protagonista. Di questo e di molto altro ha parlato l’ad Beppe Marotta ai microfoni di Premium Sport: «Quella di oggi è una giornata di festa: dal punto di vista professionale ci lascia un campione, che è tale quando lascia qualcosa d’importante. Ha lasciato alla Juventus un patrimonio di valori, un esempio per ciò che ha fatto fuori dal terreno di gioco. Si tratta sicuramente di un arrivederci: qualsiasi decisione prenderà avremo modo di vederlo nuovamente in una posizione importante del nostro movimento calcistico».

Continua Giuseppe Marotta: «Ci incontreremo in settimana: i presupposti sono quelli di una continuazione del rapporto. La Juventus ascolterà i suoi desideri, secondo me però si continuerà ancora insieme. Il giorno dell’incontro? Vedremo dopo la partita, nei primi giorni della prossima settimana. Non abbiamo nulla da nascondere, deve decidere tra ruoli dietro la scrivania o continuare a giocare». Poi sul futuro di Massimiliano Allegri: «Ci inconteremo in settimana: i presupposti sono diretti a un prolungamento del rapporto. Ascolteremo i suoi desideri, ma a mio avviso continueremo tranquillamente». Infine, una battuta su Alvaro Morata e Emre Can: «Il ragazzo ha espresso un sincero apprezzamento nei confronti ella Juventus e di Torino, ma le possibilità sono molto ridotte. Emre Can? Sono molto ottimista».