Lazio, per Milinkovic-Savic si muovono i top club ma se dovesse rimanere…

© foto www.imagephotoagency.it

Per Sergej Milinkovic-Savic si muovono i top club europei: ma se dovesse rimanere alla Lazio ci sarebbe un premio fedeltà

Comincia a delinearsi il futuro di Sergej Milinkovic-Savic. Il bivio a cui si trova davanti prevede infatti da una parte l’approdo in un top club europeo (con annessi e connessi di natura sia economica sia sportiva), dall’altro – se non ci dovesse essere la cessione – ci sarebbe una permanenza alla Lazio allietata dal terzo rinnovo contrattuale in tre anni, con l’opportunità di guadagnare cifre ancora più alte di quelle che già percepisce.

Come riporta La Gazzetta dello Sport, la lista delle pretendenti è sempre la stessa: Paris Saint Germain, Manchester United e un po’ più defilato il Real Madrid. I Red Devils vorrebbero sostituire il partente Pogba proprio con il serbo e avevano già strappato il sì del giocatore. Qualche giorno fa il d.s. Tare, a proposito di Milinkovic, aveva parlato di cicli che si chiudono, lasciando sottintendere che le probabilità che il serbo sia ceduto sono piuttosto alte.

Bisogna sempre considerare, però, la variabile Lotito. Il presidente della Lazio ha ribadito che non accetta offerte inferiori ai 100 milioni, cifra non semplice da mettere sul piatto di questi tempi. La possibilità che il giocatore resti alla Lazio pertanto non è affatto da escludere. In questo caso scatterebbe l’ennesimo rinnovo contrattuale, dopo quelli di un anno fa e dell’anno precedente. La Rosea rivela che c’è un accordo di massima con il suo entourage. Con l’ultimo rinnovo Milinkovic è arrivato ad un ingaggio di 3,5 milioni bonus compresi. Con quello nuovo i 3,5 milioni gli sarebbero garantiti come parte fissa, a cui andrebbero poi aggiunti i bonus.