Lega Serie A spaccata: De Laurentiis attacca, Marotta risponde. Il retroscena

Rodriguez Marotta Inter
© foto www.imagephotoagency.it

Spuntano nuovi retroscena sull’assemblea di Lega andata in scena negli scorsi giorni: botta risposta tra Marotta e De Laurentiis

La Lega Serie A è spaccata. Come riporta Il Corriere dello Sport le divergenze nascono su quando ripartire e sulla partenza di alcuni calciatori stranieri tornati in patria. La frecciata l’ha scoccata De Laurentiis spalleggiato da Lotito. Secondo il presidente del Napoli, non è un atteggiamento da imprenditori accorti consentire a propri dipendenti il permesso di andare a raggiungere le famiglie all’estero.

Marotta non si è fatto pregare e, secondo il Corsport, ha replicato dicendo che la decisione dell’Inter è stata dettata da un decreto del Governo e dalle norme emanate dalla Regione Lombardia. In più ha aggiunto che quando si riprenderanno gli allenamenti i nerazzurri saranno presenti.

Le due anime della Lega sono ben distinguibili: da una parte Cagliari, Roma Lazio e Napoli che vorrebbero giocare fino a luglio inoltrato. Dall’altra Samp, Genoa, Brescia, Udinese, Torino e Inter che considerano concreta la possibilità che non si torni più in campo. Juve, Milan, Bologna e Sassuolo non si sono ancora espresse.