Lincoln, tutto quello che non sai sull’astro nascente brasiliano seguito dalla Juventus

Lincoln Correa dos Santos
© foto Lincoln Correa dos Santos - Flamengo

Negli ultimi mesi gli occhi delle big europee, dal Real Madrid al Manchester United, dal Barcellona alla Juventus, sono piombati sul nuovo talento del Flamengo e del calcio brasiliano: Lincoln Correa dos Santos

Il Brasile, nella sua storia, è stata una terra in grande di sfornare giocatori dal talento cristallino, tale da far innamorare migliaia di appassionati da ogni parte del mondo. Nel tempo, quella terra è riuscita a mantenere questa straordinaria tradizione e, dopo i due fenomeni Neymar e Gabriel Jesus, ora sembra pronta ad abbracciarne un altro: Lincoln Correa dos Santos, meglio noto solo come Lincoln (da non confondere con il quasi omonimo Lincoln Henrique Oliveira dos Santos, ex Gremio). Il “nostro” Lincoln si è messo in luce nel Campionato Sudamericano sub-17 dello scorso anno. Insieme a Vinícius Júnior, altro classe 2000 passato in estate al Real Madrid, ha guidato la sua squadra alla conquista del titolo, siglando ben 5 reti.

Grazie alle sue eccellenti doti, l’attaccante del Flamengo ha fatto molto bene anche nel Mondiale FIFA Under 17, attirando su di sé l’attenzione delle big del calcio europeo, come Barcellona, Real Madrid, Manchester United, Juventus e Milan. Il suo prezzo di mercato è stato, per ora, fissato sui 40 milioni di euro, una cifra decisamente elevata. Inoltre il giocatore, Paragonato a Lewandowski e Robinho, ha sul contratto una clausola rescissoria di 50 milioni di euro.

ANAGRAFICA

Nome e CognomeLincoln Correa dos Santos

Data di nascita: 16 dicembre 2000

ClubFlamengo

Nazionalità: Brasiliana

CARATTERISTICHE TECNICHE

Ruolo naturale: Attaccante

Ruolo alternativo: Ala sinistra/Ala destra

Ruolo potenziale: Punta centrale

Piede: Destro

Punti di forza: Lincoln è un attaccante completo e moderno, dotato di una buona tecnica e di un ottimo senso della posizione. Grazie alla sua massiccia forza fisica – 185 cm -, risulta molto forte nei contrasti, abile nel giocare spalle alla porta e nel gioco di sponda con i compagni. Dotato di uno straordinario fiuto del gol, Lincoln possiede, accanto alla considerevole velocità, un killer-instict davvero invidiabile.

Punti deboli: Difficile trovare dei difetti, sebbene tutte le sue doti, vista la giovanissima età, siano ancora necessariamente da migliorare per poter davvero sfondare nel calcio che conta. In virtù della sua forza fisica, però, Lincoln dovrebbe ancora affinare almeno tre qualità: il colpo di testa, il controllo di palla e la tecnica di base.

POTENZIALE

Campionato ideale: Cresciuto sotto gli ammaestramenti di tecnici, per lo più, poco votati alla cura della tattica, quanto più a quella della tecnica, Lincoln si troverebbe sicuramente più a suo agio in un campionato che prediliga la fase offensiva a quella difensiva. Quindi, leghe come la Premier League o la Liga sarebbero più adatte al suo stile di gioco. La giovanissima età, però, è dalla sua e una full immersion in un campionato tattico come la Serie A sarebbe una palestra importante; inutile ammettere la necessità di un più lungo periodo di adattamento, in quest’ultimo caso, ma le molteplici esperienze di brasiliani nel nostro campionato ci conforta.

Chi ci ricorda: Per le sue doti di contro-piedista, per la sua abilità a svariare sul fronte offensivo – nonostante prediliga la porzione centrale del reparto d’attacco – e per la rapidità di scatto è stato accostato al connazionale Robson de Souza Santos, meglio conosciuto come Robinho, nonostante la netta differenza fisica tra i due. Oltre a lui, alcuni addetti ai lavori hanno individuato, come possibile giocatore dalle sue caratteristiche, niente meno che Robert Lewandowski: l’essere molto dotato tecnicamente, l’abilità con entrambi i piedi, unita all’abilità di sapersi muovere tra le linee, oltre alla dirompente forza fisica, sono, infatti, tra le qualità comuni.

Dove può arrivare: Giocatori del suo calibro potrebbero ambire ai maggiori palcoscenici a livello mondiale, senza alcun indugio. Non a caso a seguirlo con maggiore attenzione sono i principali top team del vecchio continente. Una delle possibilità più concrete, stando ai rumors di mercato, potrebbe essere la voce dell’interessamento del Real Madrid; dopo essersi già cautelate con l’acquisto dell’altro baby fenomeno Vinicius Junior, le Merengues vorrebbero strappare un’opzione anche per Lincoln, andando, nel prossimo futuro, a ri-costituire la coppia tutta 2000 del Flamengo. Ma anche il Barcellona, perduto Neymar, è alla ricerca di un altro giovane prodigio; così come la Juventus, sempre molto attenta a scovare giovani di talento per aggregarli, talvolta, subito alla prima squadra.

SEGNI PARTICOLARI

Cresciuto nelle giovanili del Clube de Regatas do Flamengo, Lincoln compie tutta la trafila del settore della squadra di Rio de Janeiro, approdando fino alla prima squadra. Distintosi già nel 2015, sebbene non da assoluto protagonista, l’attaccante del Flamengo conquista il Sudamericano Sub-15, oltre ad altri trofei nazionali “minori” come la Copa da Amizade Brasil-JapãoCopa Votorantim e a quello colombiano de la Copa Natalicio del Libertador Simón Bolívar. Ma è da quest’anno che il suo nome è balzato, con maggior peso, sui taccuini di molti scout; grazie all’exploit al Sudamericano Sub-17, disputatosi in Cile, conquista il trofeo, questa volta da protagonista, in coppia con Vinicius Junior. La vittoria del trofeo permette alla selezione brasiliana di accedere direttamente alla fase finale dei Mondiali Sub-17, terminati sabato. Anche qui, Lincoln ha dato dimostrazione di grande qualità e temperamento, nonostante non sia riuscito a portare la sua squadra sul tetto del mondo, in quanto sconfitta dall’Inghilterra in semifinale. Non va dimenticato, infine, come quest’anno sia riuscito ad aggiudicarsi anche il Campionato Carioca Sub-17.

Lincoln Correa dos Santos – Attaccante Flamengo – VIDEO