Juventus, Allegri: «Pirlo a disposizione per il Monaco. Con il Parma giocheranno i migliori»

© foto www.imagephotoagency.it

Continua il tecnico: «Lichtsteiner sarà valutato oggi. Barzagli? Non sarà a disposizione, starà a riposo fino a domani»

Dopo l’impresa in Coppa Italia con la Fiorentina, la Juventus è attesa dall’esame Parma nella 30^ giornata di Serie A. In conferenza stampa, il tecnico bianconero Massimiliano Allegri ha presentato la sfida con i ducali, parlando anche di Champions League e molto altro: «Martedì tanti giocatori sono rimasti a riposo, domani giocheranno i migliori: domani sarà la partita decisiva per il campionato, non sarà semplice visto che il Parma arriva da ottime gare ed ha ottimi valori tecnici. Bisognerà fare una partita importante, per noi portare tre punti a casa significherebbe prendere un altro pezzetto di scudetto. Dunque, come sempre, andrà la formazione migliore in campo».

PIRLO OK CON IL MONACO «Oggi ci prepareremo a questa sfida. Mi fa specie che dopo la gara di martedì, giocata bene ed in ottimo modo dai ragazzi, mi sia stato chiesto se Tevez ce la faceva a giocare martedì. Vincere in casa della Fiorentina per 0-3 non era semplice, visto che i gigliati arrivavano da un ottimo periodo: sono contento della prestazione. Pirlo non sarà a disposizione per domani, ma per martedì sì. Lichtsteiner sarà valutato oggi. Barzagli? Non sarà a disposizione, starà a riposo fino a domani. Mentalità diversa? Dove son sempre andato, non ho mai buttato ciò che era stato fatto in precedenza, anzi. Ho cercato di portare dei miei concetti e delle mie idee, che potevano andare a migliorare la squadra. La cosa più importante è stata quella di far acquisire alla squadra i propri mezzi, una squadra che ha ampi margini di miglioramento. Triplete? Serve equilibrio, è più pericoloso cadere in questo periodo qui. I ragazzi stanno facendo un’annata ottima, che possiamo fare diventare eccezionale. La Champions è un sogno, è difficilissima da vincere. Dobbiamo fare un passo alla volta, dobbiamo superare un quarto di finale contro una squadra complicata».

CONTENTO PER MATRI«Le cose si affrontano una alla volta, con pazienza e serietà. Fino a martedì non possiamo giocare con il Monaco, pensiamo al Parma. Dopo domani sera penseremo al Monaco. Sappiamo l’importanza della partita con il Parma, da sabato prossimo inizieranno tanti scontri diretti. I ragazzi hanno raggiunto una maturità importante, lo dimostra come giocano le partite. Bisogna togliersi l’ansia ed aspettare con serenità la partita con il Monaco, partita che pochi pensavano all’inizio che potessimo arrivare a giocarci. Coman? Si è ripreso dalla botta con la Fiorentina, in questo finale di stagione troverà spazio. Tevez? E’ al meglio, si è riposato martedì. Un giocatore più sta fermo, più ha difficoltà ad entrare dentro la partita. Oggi valuterò la formazione. Matri? Sono contento: ha fatto una buona partita oltre che il gol. Sturaro ha fatto bene. Llorente sta molto bene, con l’Empoli ha fatto bene. Vedrò oggi chi far giocare. Morata a Firenze ha giocato molto bene anche se l’espulsione gli negherà l’occasione di giocare la finale. Juventus intelligente? Posso dire che è una squadra che ha consapevolezza dei propri mezzi. Le partite durano 100 minuti, bisogna essere sicuri di noi stessi, sicuri che possiamo risolvere la partita in qualsiasi occasione».