Livorno, Spinelli: «Possiamo giocarcela con tutti»

© foto www.imagephotoagency.it

Il presidente: «Tutte alla pari, tranne il Cagliari»

Settimana intensa per il Livorno Calcio, dopo la sconfitta di Bari e la successione in panchina tra Christian Panucci e Bortolo Mutti. Intervistato da “Il Tirreno”, Aldo Spinelli, presidente del Livorno, ha rilasciato queste dichiarazioni per commentare le possibilità di promozione della formazione toscana: «Abbiamo superato la metà del girone d’andata e in giro non ho visto fenomeni. Se togliamo il Cagliari penso che ce la possiamo giocare con tutti. Ecco. Questa espressione fotografa il mio pensiero e i miei desideri: io me la voglio giocare. I rossoblù hanno speso molto e sono pure guidati da un signor allenatore. Le altre sono al pari nostro».

LE DICHIARAZIONI – Solo il Cagliari, dunque, a detta di Spinelli, sembra l’unica squadra fuori categoria per la Serie B: «Neanche il Bari mi ha fatto questa grande impressione. Domenica pomeriggio abbiamo perso perché la partita è stata pesantemente condizionata dall’infelice arbitraggio di Pairetto e per via dell’ingenuità finale di Ceccherini, ma tutta questa differenza di valori non l’ho vista».