Malagò: «Striscione contro la mamma di Ciro? Ero a disagio»

© foto www.imagephotoagency.it

Il presidente del Coni: «Vorrei un confronto con quelle persone»

Un appello, quello lanciato da Giovanni Malagò qualche giorno prima di Roma – Napoli, servito a poco. «Sia una festa dello Sport» aveva detto il presidente del Coni, cercando di smorzare le tensioni nate al termine della scorsa stagione calcistica dopo la morte di Ciro Esposito.

DISAGIO – Così non è stato, perché se è vero che scontri non sono avvenuti nè prima nè dopo la gara, a tener banco sono state le accuse lanciate dalla Curva Sud giallorossa – o meglio, da una parte – alla mamma di Ciro, ‘rea di lucrare sulla morte del figlio’. Dura la presa di posizione di Malagò, a qualche giorno di distanza: «Sabato ero allo stadio e onestamente ho provato un senso di grande disagio nel leggere quel messaggio. Io ero alla presentazione del libro della mamma di Ciro Esposito, Antonella Leardi, ed è una cosa che non riesco proprio a capire. Paradossalmente, siccome sono anche un curioso, mi farebbe piacere avere un confronto con le persone che si sono sentite di scrivere questo messaggio, che è incomprensibile».