Mandragora: «Pirlo il modello. Esordio? L’occhiolino di Gasp fu decisivo»

Roma Mandragora
© foto www.imagephotoagency.it

Il centrocampista dell’Udinese in orbita Juve, Rolando Mandragora, si è raccontato, tornando sull’esordio in Serie A

Rolando Mandragora si è raccontato in diretta su Instagram insieme a Cronache di Spogliatoio ed è tornato sul suo esordio in A, contro la Juve: «Gasperini dà la formazione allo stadio, la mattina durante il pranzo in hotel, Burdisso e De Maio scherzavano con me e dissero ‘Oh, occhio che il mister ti fa giocare’. Ed era vero. Dissi: ‘È davvero arrivato questo momento’. Gasp mi ha fatto l’occhiolino e quel gesto fu importante, mi tolse pressione».

«Il mio idolo? Pirlo. Mi è piaciuto seguire De Rossi e Gerrard, mi piace anche Busquets del Barcellona».