Milan ko in rimonta, Udinese in semifinale

© foto www.imagephotoagency.it

I friulani vincono 2-1 a San Siro. Balotelli illude i rossoneri, Muriel e Lopez fanno sognare i friulani

Per la terza volta l’Udinese elimina il Milan in Coppa Italia e accede in semifinale. I friulani ripetono gli exploit già riusciti nel 2005 e nel 2010 ed espugnano San Siro. Subito avanti con Balotelli, i rossoneri vengono raggiunti su rigore da Muriel già nel primo tempo e superati da Nico Lopez al 78′.

PRIMO TEMPO – La Coppa Italia è la scorciatoia per arrivare in Europa. Il Milan cambia poco, solo tre undicesimi, rispetto alla formazione che ha battuto in campionato il Verona per la sfida con i friulani. Spazio a Rami, Nocerino e Birsa. Il sacrificato eccellente è Honda, che parte dalla panchina. Assenti dell’ultimo minuto gli influenzati Cristante e Poli. Anche i bianconeri in realtà fanno del turnover ragionato. In panchina i due pezzi da 90 Basta e Di Natale, con Muriel che torna titolare. Bastano 6 minuti esatti al Milan per sbloccare il risultato. Kakà apre per Birsa, sul cui cross Robinho va a vuoto ma non Balotelli, che da due passi non sbaglia. Partita subito in discesa per i rossoneri, che pensano più che altro a gestire il possesso palla e a controllare la situazione piuttosto che cercare di chiudere il discorso. L’Udinese cresce col passare dei minuti e prova a insidiare la porta di Abbiati con Fernandes, murato alla mezzora da Zapata (che di lì a poco lascerà il posto a Zapata) mentre al 37’ tira debolmente dopo una bella azione personale. Il pareggio è nell’aria e arriva al minuto 41. Emanuelson stende in area Widmer e Guida indica subito il dischetto. Abbiati riesce solo a intuire il rigore di Muriel che sigla l’1-1 con cui le due squadre vanno al riposo.

SECONDO TEMPO –La partita si mantiene sul filo dell’equilibrio. Emozioni nulle fino al 59’, quando l’Udinese arriva al tiro con una bella triangolazione tutta di prima, ma Lazzari calcia troppo debolmente da favorevole posizione e Abbiati para. Un minuto più tardi la replica del Milan, con Brkic che va a vuoto sul cross di Robinho ma Lazzari impedisce a Balotelli il tap-in spazzando in fallo laterale. SuperMario si conferma il più pericoloso dei suoi e al 73’ impegna severamente Brkic su calcio di punizione. A un quarto d’ora dal termine Guidolin manda in campo Nico Lopez al posto di Muriel ed è proprio l’ex romanista a segnare il gol qualificazione al minuto 78. Milan sorpreso dalla ripartenza dell’uruguayano, che arriva indisturbato fino al limite dell’area e trova l’angolino con un preciso rasoterra. L’Udinese regala il primo dispiacere a Seedorf e si conferma la bestia nera del Milan in Coppa Italia. I bianconeri avanzano in semifinale, dove attendono la vincente tra Fiorentina e Siena.