Formazioni ufficiali: Milan-Torino

© foto www.imagephotoagency.it

Romagnoli è influenzato quindi tocca a Zapata. I granata belli compatti ma con il “Gallo” e Ciro pronti a far male…

Nel segno del 27. Oggi è il 27 febbraio e stasera va in scena l’anticipo serale della 27esima giornata del campionato di Serie A TIM 2015-2016. Milan e Torino si affrontano allo stadio ‘G. Meazza’ di Milano con due prospettive differenti: la creatura di “Sciniscia” insegue il terzo posto, alias il collo dell’imbuto dell’attuale stagione rossonera. Il “bronzo” valevole per la Champions League sta lassù, ad otto punti di distanza detenuto attualmente dalla Fiorentina. Però ora la Viola è attesa da due gare complicate (Napoli in casa e Roma fuori) e il Milan è in dannata forma. Vedremo. Il Toro? Vivacchia all’undicesimo posto con i suoi 32 punti. La zona retrocessione è lontanissima per i ragazzi di Ventura, l’Europa League pure. Insomma, di motivazioni dovrebbe averne di più il Diavolo anche se quello di stasera possiede tutto fuorché i brividi di un big-match…

BERTOLACCI, SARÀ LA VOLTA BUONA? Con il “recuperatore” Montolivo appiedato dal giudice sportivo, per Mihajlovic la via è una sola: dentro Bertolacci sperando che stavolta non deluda. L’altra scelta da sottolineare è quella di Zapata, centrale assime ad Alex, perché Romagnoli ha qualche lineetta di febbre e tornerà in campo con l’Alessandria in Coppa Italia. Per il resto tutto ok: Donnarumma in porta, Abate e Antonelli sulle corsie esterne, metà campo col fosforo di Honda e Bonaventura più Kucka a spingere come un pistone. Davanti i gemelli Bacca e Niang. 4-4-2 power, insomma. L’anno scorso finì 3-0 per i rossoneri e fu il commiato di Pippo Inzaghi da San Siro.

VENTURA, IDEE CHIARE E CENTROCAMPO DENSO – Il mister genovese è uomo che respira calcio da una vita. Sa perfettamente che il Milan va in difficoltà nelle partite casalinghe contro squadre che fanno numero in mediana. Quindi confermato Padelli in porta e difesa corazzata da Maksimovic, Glik e Moretti. Viste le assenze di Benassi (squalifica) e Gazzi (infortunio) per rifornire il tandem Belotti-Immobile ci penseranno Zappacosta a destra e Bruno Peres a sinistra. Formazione, sulla carta, impeccabile. All’Olimpico, qualche mese fa, fu pareggio per 1-1. Se stasera patron Cairo portasse a casa lo stesso identico risultato, a masticare amaro sarebbero solo quelli di via Aldo Rossi…  

MILAN (4-4-2): Donnarumma; Abate, Alex, Zapata, Antonelli; Honda, Kucka, Bertolacci, Bonaventura; Bacca, Niang. A disp.: Abbiati, Livieri, Calabria, De Sciglio, Romagnoli, Poli, Josè Mauri, Locatelli, Simic, Boateng, Menez, Balotelli. All.: S. Mihajlovic.

TORINO (3-5-2): Padelli; Maksimovic, Glik, Moretti; Zappacosta, Acquah, Vives, Baselli, Bruno Peres; Belotti, Immobile. A disp.: Castellazzi, Ichazo, Jansson, Molinaro, Gaston Silva, Farnerud, Obi, Maxi Lopez, J.Martinez. All.: G. Ventura.