Milan, 10 gol subiti in 7 giornate: l’inserimento di Caldara darà più certezze alla difesa

caldara milan
© foto www.imagephotoagency.it

La difesa del Milan ha subito troppi gol in questo inizio di stagione: Caldara può essere la chiave per rendere più sicura la retroguardia rossonera

Caldara e il Milan: un inizio da favola, con il giovane difensore centrale a salutare i tifosi da una terrazza in piazza del Duomo a Milano, insieme ad Higuain. Il 24enne, proveniente dalla Juventus, dopo lo scambio con Bonucci, pensava di rivedere i tanti che lo hanno applaudito anche a San Siro. Invece dopo la splendida accoglienza, Caldara non ha mai avuto l’occasione di ripagarli a suon di prestazioni: fin qui, infatti, l’ex Atalanta ha disputato solo 90 minuti contro il Dudelange, in Lussemburgo. Nell’occasione ha dimostrato ottime capacità di marcatura, mentre andrebbe rivisto in fase di impostazione.

Caldara, dopo l’iniziale apprendistato sotto la gestione Gattuso, è ora pronto per prendersi il Milan. Una volta smaltiti gli acciacchi fisici, il difensore è fermo da metà settembre per una fastidiosa pubalgia, e imparati i movimenti delle difesa a 4, il 24enne dovrebbe essere l’arma in più del Milan. Con Romagnoli è destinato a formare la coppia di centrali dei rossoneri e della Nazionale negli anni a venire: nell’immediato, invece, Gattuso gli chiederà di rendere più granitica la retroguardia. I rossoneri, infatti, hanno incassato almeno un gol negli ultimi 13 turni di campionato, compresi quelli della scorsa stagione, mentre Donnarumma ha subito 10 reti in appena 7 giornate.