Maldini: «Milan in convalescenza»

© foto www.imagephotoagency.it

E Tassotti: «Bisogna dare tempo alla squadra e a Mihajlovic»

La sconfitta dello Juventus Stadium ha riacceso i riflettori sulle difficoltà del Milan, che si è fatto scavalcare in classifica dalla Juventus. Intervenuto ai microfoni di SkySport, l’ex capitano rossonero Paolo Maldini ha parlato del progetto del Milan: «E’ una squadra in convalescenza. Arriva da anni non belli, ci vuole tempo per ricostruire qualcosa di positivo, non sarà un lavoro rapido. Per costruire una squadra vincente servono anni, per cui dobbiamo dare tempo a Mihajlovic. La Juventus non è forse la stessa degli anni passati, ma resta la squadra più forte in Italia e può rientrare nella corsa scudetto. Non conosco l’atmosfera che si respira ora nel Milan, ma posso dire che ne serve una vincente per vincere. Io nel Milan? Non è una tappa obbligata, anche se il mio legame con questi colori è indelebile».

BRUTTA PARTITA – Poi è stato il turno di Mauro Tassotti, da viceallenatore a nuovo osservatore rossonero: «Non è stata una bella partita, non solo da parte del Milan, anche la Juventus non è stata piacevole da vedere. E’ stato fatto troppo poco, anche loro lo hanno detto. Bisogna fare di più per vincere, ma è un percorso normale per il Milan. Non si può ritrovare gioco e vetta dopo alcune stagioni difficili, bisogna dare tempo alla squadra e all’allenatore».