Milito: «Sono felice che Conte sia rimasto, il 4-0 il mio derby più bello»

Milito_Inter
© foto www.imagephotoagency.it

Alla vigilia di Inter-Milan parla un attaccante che di derby se ne intende: Diego Milito. Le sue parole alla Gazzetta dello Sport.

Diego Milito ha rilasciato un’intervista alla Gazzetta dello Sport in cui ha parlato dei suoi ricordi legati al derby e di cosa aspetta dall’Inter in questa stagione.

RICORDI – «Il primo che ho giocato: 4-0. C’era ansia, sentivo che era qualcosa di speciale, un sogno che si realizzava. Ho segnato su rigore: rimane uno dei ricordi più belli della carriera».

DNA VINCENTE – «Conte ha mantenuto il suo carattere, la sua impronta: il dna competitivo gli ha permesso di vincere così tanto e quello non si cambia. Magari con gli anni potrà ammorbidirsi, ma resta il tecnico giusto per vincere. Sono felice sia rimasto, non aveva senso interrompere un percorso così positivo».

HAKIMI COME MAICON – «Non mi piace mai fare paragoni tra giocatori di epoca diversa. Non carichiamolo troppo, ma l’Inter ha trovato un esterno formidabile: per gli attaccanti uno così è oro».